CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni Festival, gran chiusura tra CAOS e lungo le vie della città

Eventi Terni Cultura e Spettacolo Città

Terni Festival, gran chiusura tra CAOS e lungo le vie della città

Redazione cultura
Condividi

Il Caos di Terni

TERNI – Giornata conclusiva oggi (24 settembre) per la dodicesima edizione del Terni Festival Internazionale della Creazione Contemporanea. Dalle ore 10 alle ore 24 e dalle ore 10 alle ore 01 riaprono al pubblico Garden State e Museum of the Moon. Alle 19.30 ultimo appuntamento con Terni-Paradisi Neighborhood Cookbook di Rares Craiut, un progetto di ricerca che cattura l’essenza dell’iconica cucina italiana. A seguire (ore 20.15) Theaterscoutings Berlin con The Blanke Page. Sotto la Luna di Luke Jerram dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17 il Terni Festival propone inoltre Come Close, incontro dedicato alla Co-Creazione e ai processi di rigenerazione. Alle 22.15 la Luna chiude e saluta la città di Terni con una sonata di pianoforte a cura dell’Istituto Briccialdi.

Al CAOS: Alle 12 alla saletta Video Friso Wiersum il secondo appuntamento con l’installazione/percorso nel mondo dei dati Welcome to the Echo Chamber, dove viene chiesto al pubblico di agire come un vero e proprio detective attraverso l’analisi di tre mappe e dei dati che le collezionano. Alle 18 e alle 19 presso lo Studio 1 Giacinto Pannela detto Marco presenta Nark BKB. Alle 18.30 secondo appuntamento con lo spettacolo performativo Molar di Quim Bigas. Gli appuntamenti del CAOS chiudono alle 21 con lo spettacolo A sleep Technique di Dewey Dell.

Fuori CAOS – Alcuni appuntamenti si svilupperanno in vari ambienti della città: a partire alle 17 con partenza dal Palazzone, Leonardo Delogu e Friso Wiersum propongono il secondo e ultimo appuntamento con le camminate di Terni non Esiste. Seguiranno, poi, alle 17.30 e alle 18.30, gli ultimi due incontri con Cinema Imaginaire di Lotte Van Der Beg, Antonio Taliarini e Dario Deflorian, una performance site – specific che viene creata dalla mente di ogni singolo spettatore. I partecipanti saranno invitati a “girare” il proprio film e grazie a precise istruzioni potranno immaginare le cinque scene che lo andranno a comporre. Questo percorso si trasformerà in un’occasione per guardare in modo nuovo un paesaggio urbano apparentemente scontato e familiare. Gli spettacoli in città chiudono alle 18.45 con Strasse che presenta la terza di The End – Terni, performance che investe l’intero spazio pubblico, una sorta di documentario di osservazione senza telecamera. Gli spettatori che durante lo spettacolo cammineranno nella città, adotteranno un punto di vista preciso comunicato attraverso delle cartoline e sono invitati a guardare una serie di finali estrapolati dalla vita quotidiana della città stessa.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere