CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, fermata nomade mentre tentava un furto alla fermata del bus

Cronaca e Attualità Terni

Terni, fermata nomade mentre tentava un furto alla fermata del bus

Redazione
Condividi

Una volante della Polizia

TERNI –  Giornate di intensi controlli per la Polizia di Stato, attività effettuata sia da pattuglie in divisa, che in borghese, che nell’ambito dei servizi potenziati, disposti dal Questore Messineo per garantire alla città un’estate sicura, perlustrano il centro e la periferia con un particolare riguardo per le zone più a rischio in questo periodo di arrivi e partenza, come la stazione ferroviaria.
Ed è proprio in via Curio Dentato che agenti della DIGOS hanno fermato una ragazza che, appena uscita dall’ingresso secondario della stazione, si è diretta speditamente verso un signore anziano alla fermata dell’autobus. La manovra non è sfuggita agli agenti che l’hanno seguita per un po’ e poi l’hanno fermata per identificarla.

Denunciata Cittadina rumena, di 25 anni, proveniente – come da lei stessa dichiarato – dal campo nomadi Villa Bonelli di Roma, è risultata gravata da una lunghissima sfilza di precedenti penali, tra i quali: reati contro il patrimonio e contro la persona, oltre a numerosissimi divieti di ritorno da altrettanti comuni italiani, in particolare umbri, tra cui quello più recente del 3 agosto proprio da Terni. E’ stata denunciata per la violazione del provvedimento e riaccompagnata in stazione dalla Polizia di Stato.

Polizia amministrativa, nuovo capo  Claudia Di Persio, Primo Dirigente della Polizia di Stato si è da poco insediata a Terni come dirigente della Divisione di Polizia Amministrativa, Sociale e dell’Immigrazione della Questura.
Avvocato con laurea in Giurisprudenza e in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni e master di secondo livello, la Di Persio è entrata nella Polizia di Stato nel 1991 ricoprendo, da allora, incarichi prestigiosi di natura sia operativa che strategica tanto in Italia che all’estero.
Delegato italiano nel Law Enforcement Working Party, organo preparatorio dei lavori del Consiglio dell’Unione europea nel settore della sicurezza e della cooperazione di polizia, ne ha assunto la Presidenza durante il Semestre italiano rappresentando, peraltro, il Consiglio dell’Unione europea nel processo di codecisione legislativa con il Parlamento europeo sui provvedimenti normativi in materia di sicurezza.
Nell’ambito del Gruppo Applicazione della Legge laDi Persio ha promosso e portato ad approvazione una serie iniziative di cooperazione di polizia ad alto impatto strategico nel panorama europeo tra le quali la creazione della prima Rete europea antimafia @-ON, network operativo di natura investigativa cui hanno aderito i principali servizi di contrasto alla criminalità organizzata dei Paesi membri Ue, la finalizzazione del I° Piano d'azione congiunto contro il traffico illegale di armi da fuoco tra i Paesi dell’UE e i Paesi dei Balcani occidentali nonché le prime Linee guida europee a supporto della cooperazione di Polizia nell’azione di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo illegale e alle scommesse clandestine.

Finanziamento Delegata per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza al negoziato sugli strumenti di finanziamento della sicurezza nel settennio 2014-2020, è stata anche designata a rappresentare il Ministero dell’Interno italiano nel Comitato di Programma Horizon 2020- Secure Societies con il mandato di rilanciare la partecipazione italiana ai finanziamenti dell’Unione europea in materia di ricerca sulla sicurezza, coordinando progetti transnazionali finanziati sul contrasto alla terrorismo e alla radicalizzazione e sulla lotta alla criminalità organizzata transnazionale. Docente della Scuola internazionale di alta formazione sul contrasto alla criminalità organizzata svolge da anni l’attività di formazione a favore delle Forze di Polizia nazionali e straniere.
.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere