CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, falsari stranieri in manette: avevano smerciato banconote farlocche in Umbria e Toscana

Cronaca e Attualità

Terni, falsari stranieri in manette: avevano smerciato banconote farlocche in Umbria e Toscana

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – I carabinieri della stazione di Collescipoli hanno arrestato per spendita ed introduzione nello Stato di monete falsificate una coppia di stranieri (un 26enne meccanico macedone e la sua convivente romena di 20 anni) alla quale sono state trovate, nascoste in casa, banconote false per un valore complessivo di oltre 2.000 euro, in banconote farlocche da 50 e da 20 euro. Alcune ne aveva la donna dentro il proprio portafoglio.

La scoperta è avvenuta durante una perquisizione dei carabinieri, su mandato della procura della Repubblica di Arezzo, presso l’abitazione dei due, in quanto indagati per aver pagato, sia in Toscana che in Umbria, con monete falsificate oggetti vari messi in vendita tramite annunci internet. Molte delle banconote avevano il medesimo numero di serie che corrispondeva anche a quello riportato sulle banconote utilizzate per gli acquisti per i quali erano già indagati dall’autorità giudiziaria aretina.
La coppia di stranieri è finita dunque in manette e, dopo aver passato la notte ai domiciliari presso la loro stessa abitazione, sono stati portati al Tribunale di Terni per lo svolgimento del rito per direttissima nel corso del quale l’arresto è stato convalidato ed i due sono stati sottoposti all’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere