CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, esce dalla Questura e ruba in un grande magazzino: in manette

Cronaca e Attualità Terni

Terni, esce dalla Questura e ruba in un grande magazzino: in manette

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Dagli uffici della Questura al camerino di un grande magazzino di via Mazzini per rubare e ritorno. E’ il percorso di un disoccupato ternano, con una lunga serie di precedenti penali (ben 11 pagine),  per la maggior parte reati predatori, che vanno dal borseggio al taccheggio, passando per il possesso di stupefacenti, fermato dalla Polizia.

L’uomo, che in Questura era stato fermato poco prima nell’ambito di controlli antidroga e poi rilasciato, è subito entrato nel grande magazzino, ha preso un giubbino del valore di 70 euro, si è infilato nel camerino e dopo aver sfilato la placca antitaccheggio, lo ha indossato, provando ad uscire. Ma ha dovuto fare i conti con l’addetto alla sicurezza che lo aveva tenuto d’occhio dal momento in cui era entrato, in quanto abbastanza noto in città.

Immediata la chiamata della Polizia e l’intervento della Volante e stavolta è uscito dalla Questura solo  per essere accompagnato a casa, dove è stato condotto agli arresti domiciliari. L’uomo è stato arrestato in virtù della reiterazione dei reati, della continuità con cui pone in essere sempre gli stessi comportamenti criminali e del fatto che viva di espedienti, senza mostrare volontà di cambiamenti.Stamattina è stato processato per direttissima.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere