CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, entro l’anno la cessione di Treofan: tre in corsa e De Benedetti ‘ride’

Economia ed Imprese

Terni, entro l’anno la cessione di Treofan: tre in corsa e De Benedetti ‘ride’

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Entro quest’anno lo storico stabilimento della Treofan, nel polo chimico ternano, cambia padrone. Nei giorni scorsi gli ‘ambasciatori’ dei tre gruppi rimasti nella cosiddetta ‘lista ristretta’ dei possibili compratori erano in visita presso il sito ternano.

Secondo quanto riportato ieri da ‘Milano & Finanza’ di ieri, infatti, a contendersi l’acquisto della società tedesca leader in Europa nella produzione di pellicole in polipropilene e partecipata al 41,59% dalla Management&Capitali di Carlo De Benedetti sono il gruppo indiano Jindal, la mediorientale Taghleef e l’europea Innovia. Dopo l’avvio, nel luglio scorso, della due ”due diligence’ gestita dall’advisor Leonardo&Co-Houlihan Lokey, ora i venditori stanno valutando le offerte vincolanti arrivate dai tre potenziali pretendenti rimasti in corsa e – così pare – sono seriamente intenzionati a concludere l’operazione entro la fine del 2016. La cessione di Treofan potrà così maturare a sette anni dall’ingresso nel capitale di M&C del patron di Repubblica, di Goldman Sachs e del fondo Merced Capital, soci che hanno garantito anche una linea di credito da 35 milioni per sostenere il complesso progetto di risanamento del gruppo tedesco, da poco da un periodo di crisi.

In questo Treofan viaggia su numeri confortanti: fatturato di 218,5 milioni,  un margine operativo lordo di 24 milioni e un utile netto di 3,9 milioni. Attualmente, si legge sempre sul suddetto giornale economico, l’azienda tedesca può valere tra i 170 e 220 milioni, senza il citato debito. Per la controllante di De Benedetti si prospetterebbe una plusvalenza di tutto rispetto.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere