CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni: Rosati su sociale e decoro, Angeletti pro Tav, Terni Civica per il Briccialdi

Terni Politica Extra

Terni: Rosati su sociale e decoro, Angeletti pro Tav, Terni Civica per il Briccialdi

Andrea Giuli
Condividi

Palazzo Spada

TERNI – Ormai entrata nelle ultime due settimane, la campagna elettorale si trascina senza particolari scossoni e i candidati a sindaco gIvano come trottole, si fanno ubiqui ed esternano sui più diversi temi.

Andrea Rosati

Andrea Rosati

Rosati su sociale e decoro Il candidato sindaco della lista civica “Prima Terni”, Andrea Rosati in questi giorni si dedica al sociale e al decoro urbano:  “Il Comune deve essere sempre al servizio e aperto all’ascolto del cittadino, quindi è nostro impegno creare dei punti di incontro, dei forum per ascoltare quello che i cittadini credano debba essere fatto”. Così il candidato sindaco della lista civica “Prima Terni”, Andrea Rosati che ha incontrato il riconfermato presidente dell’associazone solidaristica “I pagliacci”, Alessandro Rossi. “Questa associazione – ha osservato Rosati – è cresciuta tantissimo fino a diventare un’eccellenza di questo territorio. Molto importante la creazione della Casa dei Pagliacci, una casa a misura di bambino, anche di quelli con ridotta capacità motoria e sensoriale. Uno spazio nel cuore di Città Giardino, senza barriere architettoniche e mentali, dove tutti possono trascorrere insieme momenti ludici, creativi e educativi. Occorre, dunque, un’amministrazione realmente al passo con le nuove tecnologie per assicurare immediatezza, fruibilità e qualità dei servizi alle persone. I problemi dell’assistenza agli anziani e della gestione degli asili nido sono certamente delle priorità per la nostra lista, così come lo sviluppo delle politiche di inclusione attiva e dei servizi di assistenza sociale. Non dobbiamo inoltre dimenticare i poveri che stanno crescendo di numero a Terni. L’assistenza agli ultimi, in coordinamento con le tante associazioni di volontariato, avrà sempre un posto importante nelle priorità della nostra lista”.

Ma Rosati nei giorni scorsi si è occupato anche di decoro e buche stradali: “Terni non ha più un decoro accettabile per una città europea. Occorre iniziare dalla ripavimentazione, finalmente fatta con le giuste tecniche e non le solite toppe, lavorare sulle aiuole e soprattutto sulla pulizia. Le buche non sono né di destra né di sinistra e noi, come cittadini che abitano a Terni, non tolleriamo più questo declino e decadimento illimitato. Nel programma di Prima Terni si prevede un’opera di re-internalizzazione dei servizi, ricostituendo il cantiere comunale, per assicurare tempi certi e brevi per gli interventi di ordinaria manutenzione, dal verde pubblico alle strade, dalle scuole all’arredo urbano. Vogliamo restituire gli spazi verdi e di svago alla cittadinanza, oggi abbandonati completamente e spesso ricovero per la malavita. Restituire il bello è segno di rispetto, per noi stessi e per tutta la comunità”.

Paolo Angeletti

Paolo Angeletti

Angeletti su infrastrutture Il candidato sindaco del Pd e della lista civica “Terni Immagina”, Paolo Angeletti, invece pensa alle infrastrutture: “La stazione è un simbolo della città, il nodo ferroviario che consente di pensare un’infrastruttura trasversale di collegamento fra i due mari che comprende oltre Terni anche Rieti e Viterbo, e un’asse verticale potendo ripercorrere l’attuale linea da potenziare per essere percorribile dai mezzi veloci. Considerando il ruolo di attrazione che Terni ha per la sua collocazione geografica, va stimolato il coinvolgimento in progetti congiunti con i territori limitrofi rivendicando le necessarie infrastrutture di collegamento. Collegare Terni-Roma con l’alta velocità è cruciale per ridisegnare il ruolo territoriale di Terni come porta dell’Umbria sulla capitale. Ci sono tanti progetti in ballo: ricollegarsi al Frecciarossa che adesso c’è da Perugia, oppure posso citare Civiter. Dobbiamo insistere e se necessario puntare i piedi, pur con gli ottimi rapporti che ci sono con la Regione. E’ una cosa molto importante per la città, le alternative ci sono e basta avere la volontà politica. Su questo il mio impegno sarà totale”.

L'ingresso del Briccialdi

L’ingresso del Briccialdi

Terni Civica per il Briccialdi Il candidato della lista Terni Civica, Giovanni Ceccotti, parla del Briccialdi: “La grave crisi in cui è stato condotto l’Istituto musicale Briccialdi ha costretto l’attuale presidente Letizia Pellegrini a presentare in Procura un esposto-denuncia in merito alla pregressa gestione dell’Istituto. Con la presente, nel formulare la più ampia condivisione con il suo operato, invito la presidente a continuare nella preziosa opera di risanamento dell’istituto. Considero infatti il Briccialdi una eccellenza della nostra città. Al tempo stesso invito tutti coloro che volessero dare un contributo effettivo al Briccialdi, aldilà dei proclami elettorali, a dare invece un concreto supporto all’azione di risanamento e salvataggio del Briccialdi, ad aderire alla associazione Amici del Briccialdi (fondata nel settembre 2017 conta finora circa 100 associati) che ha come unico scopo previsto dallo statuto sociale quello di “promuovere tutte quelle iniziative che possano favorire la partecipazione dei cittadini alla definizione di attività a supporto dell’Istituto musicale Briccialdi di Terni, e al raggiungimento, di obiettivi culturali, sociali ed economici volti a supportare con il volontariato le attività esterne del Briccialdi; raccogliere somme che verranno devolute per intero all’Istituto Briccialdi; seguire e contribuire a divulgare le attività del Briccialdi”.

Parte delle quote associative sono state inoltre utilizzate per ristrutturare il flauto originale di Giulio Briccialdi.

 

.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere