CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, edizione da record per ‘Terre di San Valentino’ : oltre 100.000 presenze

Eventi Cultura e Spettacolo

Terni, edizione da record per ‘Terre di San Valentino’ : oltre 100.000 presenze

Redazione cultura
Condividi

TERNI – Un’edizione da record, con oltre centomila visitatori, la seconda edizione di “Terre di San Valentino Festival”. La kermesse, promossa dalla Camera di Commercio Fondazione Carit, Comune di Terni e realizzata dall’associazione “Città da vivere”, è stata un successo anche per gli operatori presenti. I visitatori, provenienti anche da fuori regione, hanno promosso a pieni voti il villaggio romantico che ha proposto alcune eccellenze del territorio: olio, tartufo, zafferano, vino, formaggi, salumi e liquori, la famosa pasticceria di Terni ed eccellenze artigiane.

Boom di presenze. Nel grande contenitore del festival anche musica live. Il 14 febbraio il concerto gratuito in piazza Europa di Lorenzo Rinaldi finalista, di X Factor, ha fatto registrare il tutto esaurito. Sempre il giorno della festa degli innamorati, in occasione del Love day, le vie del centro storico sono state affollate di visitatori. Tanti i selfie scattati il giorno dell’inaugurazione quando sui palazzi storici di piazza Europa si sono accese le videoproiezioni Terni in Love, con immagini dedicate all’amore.

Sold out per i cooking live show che si sono svolti sotto la galleria del Corso, tenuti dall’associazione provinciale cuochi, le degustazioni guidate di vini del territorio proposte da Assosommelier ed il choco sensorial a lume di candela. Oltre 1200 i bambini che hanno partecipato ai corsi didattici di panificazione “I Pasticcioni”. Numeri record anche per tutti gli eventi in programma, le rievocazioni storiche in giro per la città, gli artisti di strada, il jazz e l’incontro “Nutrire il nostro corpo – Energia per l’amore” con la biologa nutrizionista Tiziana Di Benedetto. Il cuore grande dei ternani e non solo si è fatto sentire per l’evento amore e solidarietà realizzata dall’Accademia San Giovanni Bosco e dal maestro pasticcere Francesco Favorito, il quale ha realizzato un’enorme torta in cioccolato a forma di cuore, il cui ricavato è stato devoluto al Comitato per la Vita di “Daniele Chianelli”.

Altri eventi Successo di presenze anche per la mostra “Immaginaria. Logiche d’arte in Italia dal 1949” visitata da mille persone nei soli 4 giorni di Festival. La mostra, organizzata e finanziata dalla Fondazione Carit con la curatela di Bruno Corà, vede esposte a palazzo Montani Leoni 63 opere di 58 artisti come Fontana, Burri, Capogrossi, Afro, Cagli, Colla, Dorazio, Accardi, Uncini, Schifano, Manzoni, Castellani e numerosi altri. Rimarrà aperta al pubblico ancora fino al prossimo primo marzo. In molti hanno scelto anche il museo diocesano e capitolare di Terni, che ha ospitato “San Valentino? Noi andiamo al museo!”, iniziativa promossa dall’associazione Tempus Vitae. Sono state tre giornate in cu i visitatori hanno potuto ammirare opere provenienti dal capitolo e dalla diocesi di Terni, Narni e Amelia all’interno dell’antico palazzo del Seminario. Spazio anche alla maratona di San Valentino, che ha visto la partecipazione di oltre tremila atleti.

Futuro Gli organizzatori già guardano al futuro e pensano alla prossima edizione. Il Presidente della Camera di commercio, Giuseppe Flamini, dichiara: “I dati diffusi dall’organizzatore dicono che le iniziative realizzate con una regia condivisa danno risultati importanti. Il lavoro che la Camera di commercio sta facendo insieme alla Fondazione Carit e al Comune di Terni per far conoscere le Terre di San Valentino sta dando frutti che creano sviluppo per il territorio e le aziende locali”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere