CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, comincia il 3 novembre la campagna di vaccinazione anti-influenzale

Cronaca e Attualità

Terni, comincia il 3 novembre la campagna di vaccinazione anti-influenzale

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Prende avvio giovedì 3 novembre, all’Usl Umbria 2 (Terni, Foligno, Spoleto, Orvieto, Narni-Amelia, Valnerina), la campagna di vaccinazione antinfluenzale promossa in collaborazione con i medici di medicina generale.

Le categorie consigliate Il vaccino è gratuito per i soggetti che hanno compiuto 65 anni e per i soggetti di età inferiore delle seguenti categorie:
• Affetti da malattie croniche dell’apparato respiratorio e cardiocircolatorio, diabete mellito ed altre malattie metaboliche, insufficienza renale cronica, malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie, tumori, malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV, malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici, patologie associate ad aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (es. malattie neuromuscolari), epatopatie croniche;
• bambini ed adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale
• donne al 2° e 3° trimestre di gravidanza
• individui ricoverati presso strutture per lungodegenti
• medici e personale sanitario di assistenza
• famigliari e contatti di soggetti ad alto rischio
• addetti a servizi di primario interesse collettivo
• personale a contatto per motivi di lavoro con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani.
La vaccinazione sarà effettuata dai medici di Medicina generale.

I bambini Per i bambini a rischio è possibile rivolgersi anche ai Centri vaccinali dell’Usl Umbria 2, muniti di richiesta del pediatra. Una sola dose di vaccino è sufficiente per i soggetti di tutte le età, eccetto per i bambini di età inferiore a 9 anni, mai vaccinati in precedenza per i quali si raccomandano 2 dosi a distanza di almeno 4 settimane.

Perché vaccinarsi La vaccinazione antinfluenzale rappresenta uno degli importanti interventi di sanità pubblica nel campo della prevenzione delle malattie infettive. E’ il mezzo più efficace e sicuro perché assicura una buona copertura contro il rischio di contrarre la malattia e soprattutto evita le possibili complicanze da influenza; perché i rari effetti collaterali quali arrossamento nel punto di inoculazione, senso di malessere generale con possibile febbricola sono limitati.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere