CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, centro per l’impiego: una convenzione stabilirà onori ed oneri per ciascun soggetto

Cronaca e Attualità

Terni, centro per l’impiego: una convenzione stabilirà onori ed oneri per ciascun soggetto

Redazione
Condividi
La sede del Centro per l'impiego
La sede del Centro per l'impiego

TERNI – L’annosa problematica che riguarda i beni immobili destinati ai Centri per l’Impiego presso il Comune di Terni è stata oggetto di un apposito incontro svoltosi nella mattinata di giovedì a Perugia, a Palazzo Donini, sede della Giunta regionale, alla presenza dell’assessore regionale Michele Fioroni, l’assessore al bilancio e alla finanza e al patrimonio del Comune di Terni, Orlando Masselli, il presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, del direttore della Regione competente e del direttore e dirigenti di ARPAL Umbria, del Comune di Terni e della Provincia di Terni per definire l’annosa problematica che riguarda i beni immobili destinati ai Centri per l’Impiego presso il Comune di Terni.

Rapporti Dopo tanto tempo si è finalmente giunti ad una definizione congiunta e formale dei rapporti fra i soggetti coinvolti. Tramite la stipula di una Convenzione verranno infatti definiti gli strumenti idonei e necessari al mantenimento dei Centri per l’Impiego. La Convenzione oggetto dell’incontro, che stabilisce chiaramente gli impegni e gli oneri a carico degli enti coinvolti, rappresenta dunque una risposta risolutiva della questione. Il problema era sostanzialmente  chi dovesse pagare le utenze, visto che non era stato definito, con la Provincia, oggi non più titolare della gestione dell’ìmmoble, che le ha pagate fino a gennaio.

Fioroni L’assessore regionale Michele Fioroni si è detto “soddisfatto dell’intesa raggiunta e della decisiva e chiara composizione della vicenda”, e in un’ottica futura, sta inoltre valutando l’ipotesi a lungo termine dell’acquisizione, ad opera della Regione, delle strutture per i Centri per l’Impiego, in virtù dei fondi previsti dal Ministero, per il rafforzamento degli stessi. Anche l’assessore al Bilancio e al patrimonio del Comune di Terni si è detto “soddisfatto di aver raggiunto una definizione condivisa dell’annosa problematica che da lungo tempo coinvolgeva il Comune di Terni ed alla quale negli anni precedenti non riuscirono a fornire una risposta concreta”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere