CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Carnassale e Ripandelli vincono il concorso San Valentino Arte

Eventi Terni Cultura e Spettacolo

Terni, Carnassale e Ripandelli vincono il concorso San Valentino Arte

Redazione cultura
Condividi

TERNI– Cala  il sipario sulla settima edizione del “San Valentino Arte 2020″ intitolato “Love dolcissimo dominatore terribile” e dedicato al fotografo Sergio Coppi. Il concorso internazionale d’arte contemporanea ideato e coordinato da Maela Piersanti con la direzione artistica di Franco Profili, ha visto esposte a Palazzo di Primavera a Terni le opere di tanti artisti provenienti da Brasile, Corea, Colombia, Danimarca, Francia, Svizzera, Pakistan, Romania, Marocco e Italia. E accanto a loro gli artisti ospiti Hermann Nitsch, Giuseppe Spagnulo, Renato Guttuso, Franco Angeli, Piero Dorazio, Giuseppe Friscia, Riccardo Murelli, Massimo Luccioli, Gianluca Murasecchi oltre alla mostra personale dei vincitori dell’edizione 2019: Andrea Cagnetti in arte Akelo ed Elio Mariucci.

Le opere Le opere in concorso sono state giudicate da una Commissione tecnica composta dall’artista Ugo Antinori; dal critico d’arte e scrittore Paolo Cicchini; dalla storica dell’arte Arianna Gabrielli; dall’artista ed operatore culturale Graziano Marini; da Fulvia Pennetti della Direzione Servizi Culturali del Comune di Terni; dall’artista ed operatore culturale Franco Profili; dallo storico e critico d’arte contemporanea Davide Silvioli; da Lauretta Barcaroli ed Angela Palmarelli vincitrici ex equo del 2019.

Questi i vincitori del “SAN VALENTINO ARTE 2020. Sembra, ma non è affatto strano, che in questo primo premio ex aequo del San Valentino Arte 2020 si ritrovino due figure, l’artista Giulia Ripandelli e il fotografo Paolo Carnassale, così lontane per storia, formazione e vissuto. A tenere assieme i due (e a promettere una personale di fuoco nel 2021) è proprio la capacità di raccontare il difficile mondo contemporaneo facendo delle sue innumerevoli brutture il punto di partenza per un futuro possibile ma tutto ancora da immaginare. Carnassale è fotografo affermato, che collabora con l’agenzia Getty Images, Giulia Ripandelli, romana, i da una parte tiene in vita la storia e la memoria che i diversi materiali portano impressi nelle proprie trame, dall’altra li usa con sensibilità e rispetto per dare forma al proprio essere di artista e di donna della propria epoca: lo fa con interventi minimi e con tessiture, cuciture, scritte e installazioni che raccontano il profondo rispetto che ha per le grandi e le piccole cose che fanno, segnano e raccontano la vita quotidiana degli umani.

Secondo posto per Giorgio Crisafi, artista della ceramica, terzo Massimo Zeppadoro. Premio Speciale per la pratica artistica come forma di incontro e condivisione sociale a Gisella Manuetti Bonelli, dal 2004 responsabile del corso di disegno e pittura nella Casa Circondariale di Terni. Menzione speciale per Yvonne Ekman, artista di origine nord europea che vive e lavora da tempo in Italia ed ha proposto al San Valentino Arte un lavoro che sul tema “Love” sembra all’apparenza schierarsi più sul versante del dolcissimo che su quello del dominatore e terribile.Menzione speciale a Giuliettta Bolli, artista della carta.A ‘Lo zoo di Simona’ è andato il Premio della giuria popolare.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo