CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, cantieri su E45 e SS675: summit in Prefettura

Cronaca e Attualità Terni Narni Orvieto Amelia Extra

Terni, cantieri su E45 e SS675: summit in Prefettura

Andrea Giuli
Condividi

Palazzo Bazzani, sede della Provincia di Terni

TERNI – Il prefetto De Biagi ha presieduto la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica nel corso del quale sono state esaminate, con la partecipazione dei vertici regionali dell’Anas, di quelli provinciali delle forze dell’ordine e dei sindaci dei Comuni interessati, le problematiche relative all’imminente avvio dei lavori di straordinaria manutenzione e ammodernamento del tratto della E45 e della SS 675 Terni-Orte ricadenti in questa provincia.

Lavori E45 I lavori rientrano in un piano di manutenzione che interessa l’intera arteria stradale E45 da Mestre a Orte. Nella provincia di Terni i primi cantieri si apriranno sul tratto della E45 in prossimità dello svincolo di San Gemini e proseguiranno con altri interventi su tratti successivi in direzione nord all’altezza di Montecastrilli e, a seguire, Acquasparta.

Lavori sulla strada statale 675 Nel prossimo mese di giugno si avvieranno anche i cantieri sulla SS675 in direzione sud, partendo da Terni. I lavori riguarderanno la pavimentazione, l’ammodernamento delle barriere di sicurezza e l’adeguamento degli impianti tecnologici e della segnaletica verticale.

Chiusure e disagi viabilità La presenza dei cantieri comporterà la chiusura della carreggiata interessata dall’intervento e la circolazione su una sola carreggiata a doppio senso di marcia e avrà, inevitabilmente, ripercussioni sulla fluidità del traffico veicolare, in particolare sulla SS675 per il traffico in uscita e in rientro verso la capitale, soprattutto nei fine settimana e in occasione dell’esodo e controesodo estivo.

Informazioni e soluzioni alternative Per tale ragione, nel corso della riunione del Comitato, l’Anas ha assicurato un adeguato, costante e tempestivo flusso informativo sui lavori programmati e avviati. Si è, inoltre, stabilito che la stessa Anas terrà incontri tecnici preventivi con le amministrazioni comunali di volta in volta interessate, per individuare, ove possibile, percorsi alternativi, adeguandone la segnaletica, da utilizzare in caso di gravi ingorghi o blocchi della circolazione per incidenti.

Mezzi soccorso Nello stesso incontro sono state individuate modalità alternative di transito attraverso le aree di cantiere per i mezzi di soccorso ed emergenza.

Considerato che i lavori proseguiranno nel corso del prossimo anno ed oltre, la Prefettura, anche attraverso il Comitato operativo per la viabilità, continuerà a seguire l’evoluzione degli interventi e dei loro riflessi sull’andamento della viabilità per ogni iniziativa che si rendesse necessaria.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere