CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, Camera di Commercio, Pd: “Sia tutelata”. Il Comune sostiene il ricorso

Economia ed Imprese Terni

Terni, Camera di Commercio, Pd: “Sia tutelata”. Il Comune sostiene il ricorso

Redazione economia
Condividi

TERNI – Dopo la decisione del Consiglio di stato Tar di bloccare per ora l’accorpamento delle camere di commercio, e quindi anche di quella di Terni con Perugia, cresce un fronte a difesa dell’ente camerale ternano.

I tre consiglieri comunali del Pd (Francesco Filipponi, Valdimiro Orsini e Tiziana De Angelis) hanno depositato una proposta di atto di indirizzo a tutela della stessa. Nella proposta d’atto d’indirizzo si prende spunto proprio dalla sentenza “in seguito alla quale è stata concessa la sospensiva relativamente alla fusione dell’Ente Camerale di Crotone” e che di fatto “blocca l’accorpamento di quella istituzione e che, può aprire nuovi scenari per la sorte di quella della nostra Città”.
Per questo i firmatari dell’atto propongono che il consiglio comunale impegni il sindaco e la giunta “a verificare possibili azioni a tutela dell’integrità dell’attuale ente camerale ternano, in seguito alla sospensiva concessa dal Consiglio di Stato alla Camera di Commercio di Crotone, e ad avviare subito un confronto con la partecipazione dei gruppi consiliari, con il Presidente della Camera di Commercio di Terni e con la giunta camerale rappresentativa delle categorie, affinché la comunità locale possa continuare a beneficiare dei servizi concessi dalla organizzazione attuale e costruirsi una opinione compiuta con i tempi e le modalità consone per atti così importanti per imprese e cittadini”.

Comune risponde. La replica del sindaco Leonardo Latini e del vicesindaco Andrea Giuli.  “L’Amministrazione Comunale di Terni – dichiarano – ribadisce le sue perplessità sul processo di regionalizzazione in corso riguardante l’accorpamento della Camera di Commercio di Terni con quella di Perugia. Riteniamo che l’ente camerale  costituisca un presidio fondamentale ed ineludibile in un territorio, come quello Ternano, che presenta le sue peculiarità produttive, economiche, sociali, turistiche e di marketing territoriale ed ha quindi tutto il diritto e la necessità  concreta di preservare una realtà camerale autonoma, non depauperata. In questi anni la Camera di commercio di Terni ha svolto un ruolo essenziale a favore del tessuto socio-produttivo locale con molteplici Iniziative. Per questo, l’amministrazione comunale ternana – concludono  – auspica un ripensamento del processo in atto e sostiene l’Ente camerale di Terni nel ricorso presentato dai suoi vertici al Consiglio di stato, a tutela della propria autonomia e del proprio ruolo”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere