CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, caccia al cinghiale troppo vicina alla strada: multe per oltre duemila euro

Cronaca e Attualità Terni

Terni, caccia al cinghiale troppo vicina alla strada: multe per oltre duemila euro

Redazione
Condividi
I fucili sequestrati
I fucili sequestrati
TERNI –  Una vera e propria stangata con oltre duemila euro di multe e il sequestro di otto fucili e due denunce. Questo è il bilancio dell’attività del Gruppo Carabinieri Forestale di Terni, che nel fine settimana ha proseguito i controlli nel settore caccia, in particolare quella al cinghiale, attività che registra un aumento degli illeciti. In particolare i controlli sono stati svolti nelle località Val di Serra, Monte La Croce, Monte Torricella e Poggio Lavarino del Comune di Terni dai militari delle Stazioni carabinieri forestale di Terni, Stroncone, Amelia e Ferentillo che hanno controllato 16 persone, 23 veicoli e tre squadre di caccia al cinghiale. Gli accertamenti hanno portato alla denuncia di due cacciatori entrambi classe 1949 per il reato di caccia con mezzi non consentiti (fucile a canna liscia caricato con cinque cartucce) con conseguente sequestro penale di due fucili. Emersi anche diversi illeciti di natura amministrativa.

Multe Ulteriori controlli sono stati effettuati a Gallisciano del Comune di Amelia. I militari locali hanno sorpreso tre persone a praticare caccia al cinghiale in battuta a distanza non regolamentare dalle strade. Sono stati sottoscritte tre multe, sequestrate le armi e le munizioni. Sanzioni complessive per un importo superiore a 2.000 euro.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere