CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, buone notizie dal Briccialdi: “Statalizzazione in due anni e stipendi salvi”

Eventi Cultura e Spettacolo

Terni, buone notizie dal Briccialdi: “Statalizzazione in due anni e stipendi salvi”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Avanti piano, ma il Briccialdi si muove. E’ di stamattina in conferenza stampa l’annuncio da parte della presidente Letizia Pellegrini e del direttore Marco Gatti che sul fronte economico, l’istituto migliora: “Il mese prossimo – ha spiegato – partirà un processo di statalizzazione che durerà due anni.Il ministero pee l’Università e la Ricerca predisporrà una piattaforma nella quale tutti gli istituti interessati e quindi anche noi, dovranno caricare la domanda di statalizzazione, che poi sarà valutata da una commissione composta da tre membri del Miur, 1 del ministero delle finanze e 1 di quello della funzione pubblica. Avranno 90 giorni per vagliare le domande. Per mantenere autonomia l’istituto deve raggiungere almeno 40 punti su 100. Sono previsti poi altri 180 giorni per i ricorsi degli esclusvi e per documenti mancanti. Entro luglio 2020 la statalizzazione docrebbe essere sancita per Decreto, con l’indicazione della convenzione”.

Ancora migliore la notizia sul fronte dei fondi: “L’anno scorso – ha spiegato la Pellegrini – la buona notizia era che la legge finanziaria dello scorso dicembre aveva stanziato i fondi per gli Istituti superiori di studi musicali interessati al processo di statalizzazione. Processo poi interrotto dal blocco dei lavori ministeriali prima, durante e dopo le elezioni politiche.Quest’anno invece si raddoppia: i nostri insegnanti potranno svolgere serenamente il proprio lavoro con lo stipendio che spetta loro ed i nostri allievi studiare con la gioia di sempre”. Nel 2018, ha ricordato la Pellegrini, i docenti sono rimasti senza stipendio da dicembre a Marzo e oggi ci sono due mesi di arretrato dopo il disallineamento.

Nuovi fondi sono in arrivo dal 2021: si tratta di 50 milioni che coprono l’intero fabbisogno. Ma intanto oltre all quotda erogaa nel maggio scorso, arriveranno 335.000 euro, oltre ad un secondo decreto che sarà altri fondi agli istituti con particolare attenzione a quelli in difficolta.

Nuovo anno Intanto sta per partire il nuovo anno accademico e il direttore Marco Gatti ha sciorinato un pò di cifre: 150 nuove domande di ammissione, 300 allievi di cui 170 dei corsi accademici: “Un istituto in salute – dice Marco Gatti- che è sempre più vicino alla città come testimonia il contributto di 100.000 euro della Fondazione Carit e gli interventi di Interventi Inner Wheel e Rotary Club che consentiranno di portare a Terni per un concerto al Secci ed una masterclass il grande Gabriele Mirabassi”.

Legame rinnovato anche con Ast: “Terremo il concerto di Natale, che sarà positicipato nel periodo prima dell’Epifania – all’interno delle officine carroponte, subito dopo la Messa derl Vescovo”. Inoltre, tornerà a suonare il flauto originale du Giulio Briccialdi, conservato a Terni, restaurato dall’associaizone Amici del Briccialdi: “Organizzeremo un evento con Francesco Chirivì, ex allievo nostro e uno dei maggiori flautisti ternani£ dice Gatti che poi precisa: “Gli unici eventi di celebrazione sono questi a Terni, perchè è qui che è coservato il suo flauto”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere