CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, buche ed escrementi al cimitero, Earth Umbria e Codici sollecitano il Comune

Cronaca e Attualità Terni

Terni, buche ed escrementi al cimitero, Earth Umbria e Codici sollecitano il Comune

Redazione
Condividi

TERNI – Continuano a far discutere le condizioni del cimitero di Terni. Dopo l’incresciosa vicenda delle bare aperte e maleodoranti lasciate in una zona vicino alle case, l’associazione Earth Umbria, per bocca del presidente Niccolò Francesconi, torna a sottolineare il degrado dell’area, anche all’interno:

“In questi giorni – scrive Earth Umbria – abbiamo letto di bare aperte e di cittadini residenti vicino al cimitero di Terni chiusi in casa nel weekend per puzza insopportabile. E’ normale una situazione del genere a Terni? L’associazione Earth Umbria che in questi anni ha denunciato e segnalato piu’ volte forme di degrado riguardo guano e altre problematiche all’ interno del cimitero di Terni insieme all’ associazione Codici Umbria chiedono interventi decisi da parte della nuova amministrazione comunale. Bene l’intervento del nuovo sindaco Leonardo Latini riguardo la problematica nata in questi giorni ,ma invitiamo lo stesso con la nuova giunta a intervenire in maniera decisa contro ogni forma di degrado che é sempre piuù visibile in alcuni punti del cimitero . E’ normale che in uno stabile nuovo e sacro, molti cittadini devono fare lo slalom per non pestare molte volte il guano di Piccione oppure i residui dello stesso? E’ normale che in uno stabile come il cimitero non si riescono a riparare le buche che in molte parti dello stesso sono sempre più profonde? L’associazione Earth Umbria per voce del Presidente Niccolò Francesconi e Codici per voce del responsabile regionale Massimo Longarini chiedono al primo cittadino un intervento urgente verso queste problematiche invitando lo stesso a effettuare un sopralluogo in modo tempestivo per verificare il tutto e di andare a verificare tutti i cimiteri presenti nel comprensorio ternano proprio per intervenire in maniera decisa per la salvaguardia e la salute dei cittadini”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere