CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, botti di Capodanno, controlli su armerie e negozi: irregolarità

Cronaca e Attualità Terni

Terni, botti di Capodanno, controlli su armerie e negozi: irregolarità

Redazione
Condividi

TERNI – Controlli serrati della Polizia in occasione delle feste di fine anno, per l’operazione Capodanno Sicuro, volta a contrastare la vendita, la produzione e la commercializzazione illegale di artifici pirotecnici. La Questura di Terni, attraverso la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, ha effettuato, già a partire dalla prima metà del mese di dicembre, una serie di controlli sistematici in tutti gli esercizi di vendita al minuto di materiale esplodente e artifizi pirotecnici.

Periodo L’attività ispettiva, che si protrarrà per tutto il periodo delle feste natalizie, è finalizzata, da un lato, a scongiurare la vendita di materiale non classificato-vale a dire di prodotti non autorizzati e non commerciabili perché non conformi agli standard di sicurezza normativamente previsti- e a verificare, dall’altro, l’osservanza dei requisiti dettati per la sicurezza dei locali di vendita degli artifizi pirotecnici, la corrispondenza tra i quantitativi massimi di prodotti autorizzati e quelli presenti negli esercizi sorvegliati, il rispetto delle prescrizioni imposte nella licenza, il controllo del possesso, in capo agli acquirenti dei fuochi di artificio, se previsto, del porto d’arma o del nullaosta all’acquisto rilasciato dal Questore.

Armi Oggetto del controllo anche tutte le armerie di Terni autorizzate alle vendite di esplosivi e giochi pirotecnici che devono riportare – per essere autorizzati – sulla confezione un’etichetta con il numero del decreto ministeriale che ne autorizza il commercio, il nome del prodotto, la ditta produttrice, la categoria d’appartenenza e le modalità d’uso e che possono essere acquistati da chiunque abbia compiuto almeno i 14 anni di età. E’ bene ricordare, al riguardo, che se il gioco pirotecnico è privo di etichetta è da considerarsi sempre proibito e che alcuni giochi, anche se non vietati, sono comunque molto pericolosi e possono causare, se non usati in modo corretto, gravi danni a persone e cose.

Giove In questo senso è stato ispezionato il deposito di esplostivi di Giove, unico della provincia. Le anomalie riscontrate, di natura tecnico-logistica, sono state contestate al titolare del deposito che si è impegnato a sanarle nell’arco di pochi giorni. Quanto agli esercizi commerciali sono state riscontrate alcune irregolarità nella tenuta dei registri di carico e scarico dei prodotti esplodenti che saranno oggetto di approfondimento e, laddove ne ricorrano gli estremi, di informativa all’autorità giudiziaria.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere