CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, bimbo trovato morto in un sacchetto: forse la mamma è stata aiutata a partorire

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, bimbo trovato morto in un sacchetto: forse la mamma è stata aiutata a partorire

Redazione
Condividi

(Foto Ansa/Liberotti)

TERNI – I funerali del neonato morto dopo essere stato abbandonato in un sacchetto della spesa fuori da un supermercato si sono svolti in forma privata, ad Acquavogliera di Sangemini. Giuseppe il nome indicato dalla famiglia sull’atto di nascita. Delle spese si è fatto carico Palazzo Spada, che ha partecipato con una piccola delegazione. In chiesa pochi familiari, fra cui il compagno della ventisettenne mamma ternana.

Carcere La donna si trova ora nel carcere di Capanne e il suo avvocato, Alessio Presti, è al lavoro perchè sia trasferita in una struttura protetta, contando sulla possibilità di avere gli arresti domiliciari, richiesta per ora bocciata dal Gip, come anche la richiesta di perizia psichiatrica attraverso l’incidente probatorio.

Indagini Ma si continua ad indagare e secondo quanto riferisce oggi l’edizione umbra del Il Messsaggero, sulla donna è stata disposta una perizia ginecologica, perchè l’idea che si fa avanti è che – se è vero che il compagno non sapesse realmente nulla di quella gravidanza – qualcuno possa averla aiutata nell’azione del parto.Intanto il compagno ha riconosciuto anche Giuseppe come suo figlio, oltre alla bimba che i due già hanno.

E si indaga anche su di lui: la donna da lui avrebbe ricevuto un pugno agli inizi della relazione.Sarà comunque sottoposto al test del Dna, in attesa anche dei risultati delle analisi di laboratorio effettuate sul corpo del piccolo.