domenica 5 Dicembre 2021 - 08:29
14.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Terni, al via “Trekking Art– Storie di Città e Borghi”: a piedi o in bici per riscoprire la città

Il progetto, a cura della cooperativa sociale Alis è stato presentato giovedì 23 settembre presso il Museo Diocesano di Terni

TERNI – Visite guidate, trekking, escursioni, laboratori per bambini e l’apertura del Museo Diocesano. Sono questi i principali filoni su cui si muove Trekking Art– Storie di Città e Borghi, il progetto proposto dalla Cooperativa Sociale Alis e finanziato dalla Fondazione Carit attraverso il Bando 2/2021 Richieste Generali di Contributo.

Il progetto è stato presentato giovedì 23 settembre presso il Museo Diocesano di Terni. Hanno partecipato il presidente della Cooperativa Alis Stefano Notari, il sindaco di Arrone Fabio Di Gioia, l’assessore al Turismo del Comune di Terni Elena Proietti, la presidente dell’Associazione Guide Turistiche dell’Umbria Maddalena D’Amico e don Claudio Bosi, direttore dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi.

Trekking Art vuole promuovere la creazione di un nuovo circuito di visita ai beni storico artistici e della città di Terni, delle antiche municipalità e dei Comuni limitrofi attraverso percorsi e itinerari in grado di coniugare sostenibilità e conoscenza delle bellezze locali.

Obiettivo principale è quello di valorizzare il patrimonio culturale locale, raccontando le diverse “anime” dei luoghi, favorendo la ripartenza del settore turistico e degli addetti ai lavori dopo il difficile periodo della pandemia.

Il progetto si basa sull’elaborazione e sullo svolgimento di un programma di visite guidate, attività didattiche ed escursioni gratuite per i destinatari secondo un calendario condiviso con i partner del progetto: la Diocesi di Terni Narni Amelia, il Ditt, l’Associazione Guide Turistiche dell’Umbria, il Comune di Arrone, le Proloco di Piediluco, Cesi, Collescipoli, Torreorsina e l’ass. Il Castello di Papigno. Una rete che mira a veicolare nuovi percorsi al fine di promuovere e valorizzare i beni locali in un momento storico eccezionale che ha portato anche ad una rinnovata necessità, ossia quella di guardare con occhi nuovi il patrimonio storico-artistico e naturalistico del territorio.

Le visite, tenute da guide turistiche, escursionistiche, laureati in storia dell’arte ed esperti in didattica, in base alla tipologia di attività, puntano a far conoscere la storia e le caratteristiche delle città e dei borghi, con particolare riferimento a chiese, edifici e spazi chiusi o più difficilmente accessibili e finora scarsamente promossi proprio a causa dell’assenza di percorsi di visita sistematici e dedicati non solo ai turisti, ma anche a cittadini ternani.

Le attività. Sabato 25 settembre – Apertura del Museo Diocesano dalle 16.30 alle 19.30; sabato 2 ottobre “Francesco. Visioni contemporanee”, tour pittorico-artistico nel nome del francescanesimo;  domenica 10 ottobre Trekking fra Colle di Stroncone, il monastero di San Simeone, Castagneto e l’abbazia di San Benedetto in Fundis; domenica 17 ottobre tour fotografico “Carsulae fra storia e immagini”; 23 ottobre visita guidata al Museo Diocesano e Capitolare; domenica 7 novembre “Archeobiking – le vie dell’archeologia industriale”, tour in bici tra piazze e vie della Terni delle fabbriche; 5 dicembre e 19 dicembre: Artisti dimenticati: due giornate per scoprire Terni e il patrimonio pittorico custodito in alcune delle più importanti chiese cittadine; sabato 12 dicembre “Collesicpoli segreta”

 

 

 

 

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi