domenica 29 Maggio 2022 - 09:32
16.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Terni, al via l’anno di attività del Centro di formazione professionale

Inaugurazione alla presenza del vicepresidente della giunta regionale, Paparelli: "Una struttura molto importante che favorisce l'occupazione"

TERNI –  “Il rafforzamento dei Centri di formazione professionale rappresenta un’opportunità ed una condizione necessaria per favorire l’occupabilità”: lo ha detto il vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore alle politiche del lavoro e formazione professionale, Fabio Paparelli, intervenendo lunedì mattina a Terni all’inaugurazione dell’anno formativo 2016-2017 dei Centri pubblici di formazione professionale di Terni, Narni e Orvieto. Presenti anche il direttore regionale al lavoro e alla formazione, Luigi Rossetti, e il dirigente alla formazione e mercato attivo del lavoro della Regione Umbria, Adriano Bei.

Paparelli e i numeri Nel corso del suo intervento Paparelli ha evidenziato come “la formazione professionale assuma un ruolo crescente in un contesto come quello attuale, nel quale sono richieste dal mercato del lavoro competenze sempre più professionali, capacità e attitudini specifiche. Da qui l’importanza dei Centri formazione professionale che si propongono di trasferire e adeguare le competenze richieste dal mondo del lavoro a coloro che saranno i neo assunti dalle aziende, raggiungendo il duplice obiettivo dell’inclusione sociale e di assolvimento dell’obbligo scolastico in modo complementare rispetto all’azione svolta del sistema ordinario dell’istruzione. E’ per questo che la Regione Umbria ha investito e continua ad investire sulla formazione professionale importanti risorse che per il 2016 ammontano a quasi a 3 milioni e mezzo di euro, di cui oltre 2 milioni derivanti dal Fondo sociale europeo, circa 800 mila dal Fondo garanzia giovani e la restante quota derivante da risorse statali. Grazie alla sinergia tra pubblico e privato, i Centri di formazione professionale di Terni, Narni e Orvieto hanno conseguito risultati occupazionali eccellenti: il numero degli allievi occupati a 5 mesi dal conseguimento della qualifica, si attesta attorno al 60% e di questi circa il 25% trova occupazione nelle aziende dove ha fatto il tirocinio. Nel 2016 – ha concluso Paparelli – sono stati 458 gli allievi che hanno frequentato i Centri, suddivisi in 44 corsi che hanno coinvolto anche le sette Agenzie formative partner dei Cfp, mentre sono state 200 le aziende interessate nelle attività di stage con tirocini formativi”.

- Pubblicità -spot_img
Andrea Giuli
Andrea Giuli
Redattore

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]