CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, al Secci la prosa riparte: nel programma Cechov, Zorzi e l’omaggio a Raffaello

Terni Cultura e Spettacolo Varie

Terni, al Secci la prosa riparte: nel programma Cechov, Zorzi e l’omaggio a Raffaello

Redazione cultura
Condividi

Un momento della presentazione dell'iniziativa

TERNI – E’ stato presentato questa mattina quello che è stato definito l’avanprogramma della Stagione di Prosa, ovvero una ripresa contenuta tra novembre e dicembre 2020.

Rinsalda “Si rinsalda la collaborazione dell’amministrazione con il Teatro Stabile dell’Umbria – afferma il vicesindaco e assessore alla cultura Andrea Giuli – e il teatro comunale Sergio Secci torna a vivere. Nonostante tutte le misure di contenimento necessarie e la situazione economica, sanitaria e culturale difficile, abbiamo tre spettacoli importanti che vanno dalla pallavolo epica di Andrea Zorzi ad un Cechov giovanile, poco conosciuto ed un omaggio non rituale a Raffaello Sanzio”.

Il direttore del Teatro Stabile dell’Umbria Nino Marino, ha evidenziato che la scelta di questi spettacoli mostra una relazione molto forte con la città di Terni. In particolare con Liv Ferracchiati ed il suo “Platonov” di Cechov, spettacolo premiato dai giornalisti stranieri come migliore alla biennale di Venezia, che ha avuto una gestazione anche a Terni dal momento che “parte delle prove – ha detto Marino – sono state fatte qui e che alcuni tecnici hanno realizzato le musiche e le luci ed ora stanno lavorando con lo Stabile”.
Sport Lo sport che incontra il teatro con il primo appuntamento, sabato 7 e domenica 8 novembre attraverso il pallavolista campione del mondo Andrea Zorzi mentre l’altra proposta teatrale parla di arte per il quinto centenario dalla morte di Raffaello Sanzio. “In questo modo inoltre – ha sottolineato la responsabile della programmazione per il Teatro Stabile dell’Umbria Bianca Maria Ragni – si recuperano anche due spettacoli saltati. Gli abbonati – ha detto – avranno inoltre la precedenza e lo sconto rispetto all’intero prezzo del biglietto: potranno riservare il loro posto a partire giovedì 15 ottobre” (fino a domenica 18 ottobre; da giovedì 22 a domenica 25 ottobre) presso il botteghino del Caos – Centro Arti Opificio Siri, dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20). Tutti gli altri potranno invece acquistare i biglietti da giovedì 29 ottobre secondo i giorni e gli orari di apertura del Caos oppure online su www.teatrostabile.umbria.it
Per ulteriori dettagli si rinvia all’allegato seguente con il programma.