CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, a San Valentino rito delle Ceneri col vescovo: “Invito al cambiamento”

Cronaca e Attualità Terni

Terni, a San Valentino rito delle Ceneri col vescovo: “Invito al cambiamento”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Con le celebrazioni per il Santo anticipate a domenica scorsa, oggi nella Basilica di San Valentino è andato in scena il rito dell’imposizione delle Ceneri. Alle 11.30 il Pontificale con il vescovo monsignor Piemontese in una chiesa non colorata a festa ma come tutte le altre vestita di viola e senza addobbi floreali, visto che la giornata di oggi ha segnato l’inizio della Quaresima: “Questo periodo ci invita alla conversione ed al cambiamento – ha detto il vescovo – Nel Vangelo Gesù ci richiama a non essere ipocriti, a non mettere delle maschere ma essere nella verità: lo diceva a scribi e farisei, ma lo dice oggi a noi. E’un periodo che ci vede in una relazione più stretta con lui, che ci provoca una grande gioia, che si esprime nel sorriso, nella benevolenza, nell’amore e nella carità. Il cambiamento del cuore nasce nella parola di Dio che diventa parte di noi stessi, da un dialogo intenso col Signore”.

Nuova vetrata. Nella giornata di oggi  è stata inaugurata anche benedetta la nuova vetrata artistica posta nella basilica di San Valentino, realizzata dagli studenti del liceo Artistico “Metelli” e dal maestro vetraio Pierluigi Penzo, presenti all’inaugurazione insieme alla dirigente scolastica dell’istituto Classico Artistico professoressa Roberta Bambini, al predidente del Lions Club San Valentino Argentini, alla segretaria Anna Chielli ed altri membri del club stesso.

Prodigi La vetrata, donata dal Lions club San Valentino di Terni, raffigura il Miracolo della guarigione di Cheremonee, uno dei prodigi attribuiti a San Valentino che a seguito di ciò venne martirizzato. La vetrata, dalle dimensioni 180 x 280 cm con un’area di 5 mq, si trova nella cappella del braccio destro del transetto sopra l’altare di San Michele Arcangelo: si tratta della quarta vetrata realizzata per la basilica a cominciare dalla prima posta al centro della facciata nel 1983, su commissione degli stessi Lions.

Realizzata E’ stata realizzata dal maestro vetraio Pierluigi Penzo, che ha messo disposizione gli schizzi originali di fra’ Guglielmo Schiavina, progettista della seconda e terza vetrata della basilica, e dagli studenti della classe VD indirizzo Design dei metalli dell’istituto Classico Artistico “Metelli” di Terni guidati dalla professoressa Angela Avenoso.
Gli insegnanti hanno guidato gli studenti ad una ricerca di carattere agiografico e iconografico finalizzata alla realizzazione di un bozzetto per ciascuno studente. La Commissione d’Arte sacra della Diocesi ha scelto uno dei dieci bozzetti presentati dalla scuola, che è stato poi trasformato in un cartone a dimensione reale con lucidi colorati. I colori sono stati scelti dagli studenti che hanno potuto assistere alla preparazione degli stessi con vetri di murano e sostanze appropriate.

Esperienza L’esperienza costituisce un valido esempio di come l’alternanza scuola lavoro, in una scuola basata sulla creatività come il liceo artistico, offra agli studenti l’occasione per mettere alla prova le proprie capacità e per accrescere le proprie competenze, permettendo, nello stesso tempo, di mettersi al servizio della propria comunità.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Prossimo