CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, case popolari: nuovo bando, domande per entrare in graduatoria

Cronaca e Attualità Terni

Terni, case popolari: nuovo bando, domande per entrare in graduatoria

Redazione
Condividi

Un edificio di edilizia popolare
TERNI – Sono 30 gli alloggi Ater attualmente disponibili sul territorio del comune di Terni ma fino alla data di validità della prossima graduatoria che sarà stilata potranno essere occupati da nuovi inquilini anche quelli che si andranno via via liberando. È stato emanato dal Comune di Terni il bando per l’assegnazione delle case popolari nei tempi disposti dalla Regione Umbria. Sul sito dell’ente a disposizione il modello per presentare domanda, quello per comunicare eventuali disagi aggiuntivi, nonché quello di informativa sul trattamento dei dati personali.

 

Graduatoria Le domande di partecipazione potranno essere presentate a partire dal 5 settembre fino alle ore 14 del 4 novembre. Gli aspiranti devono possedere cittadinanza italiana o essere stranieri titolari di carta di soggiorno; sono ammessi i regolarmente soggiornanti che siano iscritti nelle liste di collocamento o che esercitino una regolare attività di lavoro subordinato o autonomo. Tra i requisiti c’è la residenza anagrafica o in alternativa l’attività lavorativa principale nel bacino di utenza del Comune di Terni. Sono esclusi dal bando coloro che hanno procedimenti in corso per l’assegnazione di alloggi presso altri comuni umbri e coloro che negli ultimi cinque anni hanno occupato abusivamente una casa popolare. Tra le altre condizioni necessarie per essere ammessi, c’è il limite della capacità economica del nucleo familiare: valutata su base Isee 2019, questa non deve superare i 12 mila euro.

Bando Informazioni più dettagliate sono inscritte nel bando finalizzato alla composizione di una graduatoria. Quella provvisoria sarà pubblicata il 3 gennaio del prossimo anno e nei 15 giorni successivi c’è la possibilità di regolarizzare le domande non complete e fare istanza di riesame. Nella graduatoria definitiva, poi, gli aspiranti assegnatari verranno inseriti in ordine decrescente di punteggio; e, a parità di punteggio, in ordine crescente di valore Isee. Alle valutazioni di competenza regionale, come noto, vanno ad aggiungersi i criteri stabiliti da Palazzo Spada. Riceveranno 4 punti aggiuntivi coloro che risiedono a Terni da almeno 15 anni; 2 punti i nuclei familiari in particolari condizioni di lavoro; quelli con figli dai 10 ai 30 anni, studenti, universitari, disoccupati o inoccupati. Un ulteriore punto per scalare la classifica delle case popolari è concesso a famiglie in particolari condizioni come ragazze madri, coppie separate con figli o giovani dimessi da comunità socio-educative residenziali al termine di un percorso. Tutti i particolari sono nell’avviso, disponibile oltre che online, anche presso lo Sportello del cittadino o presso l’Ufficio comunale di Edilizia residenziale sociale pubblica in piazza S.Francesco, 14.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere