CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana verso Rimini, De Canio parte con l’influenza e perde altri tre pezzi

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana verso Rimini, De Canio parte con l’influenza e perde altri tre pezzi

Emanuele Lombardini
Condividi

Marino Defendi

TERNI – Niente conferenza stampa stamattina per la Ternana, ma non si tratta di silenzio stampa bensì di una situazione di emergenza perchè il tecnico Luigi De Canio ha l’influenza ed oltre ad annullare l’appuntamento con i cronisti, ha anche disertato l’allenamento di rifinitura. A Campitello c’era il suo staff che però, come è noto, dopo l’allontanamento di Ezio Brevi, suo vice e Fabrizio Fabris, per divergenze tecniche con lo stesso allenatore, non dispone più di allenatori col patentino. Non ce l’ha Mucciante, che ha smesso di giocare di fatto l’estate scorsa, non ce l’ha Flavoni, che ha una esperienza lunga e importante come preparatore dei portieri ma non dispone dell’autorizzazione per andare in panchina come ‘secondo’. Non ce l’hanno gli altri (Petralia, Coletti, Orlando), preparatori o collaboratori generici.

Facile dunque pensare che De Canio andrà in panchina domani (ore 16.30) anche con la febbre. Il regolamento peraltro prevede che in caso di espulsione basti un dirigente accompagnatore per portare a termine il match. Una questione, comunque, che la Ternana ha in obbligo di risolvere perchè De Canio non potrà andare avanti a lungo senza un vice allenatore qualificato come tale: la società dovrà pescare in casa (Borrello, Mariani, Paolucci, Pagliari) o guardare fuori, ma dovrà farlo in fretta.

Le ultime. Assenti oltrechè Salzano, Nicastro e Rivas, anche  Hristov (affaticamento muscolare), Defendi (lesione di primo grando all’adduttore destro) e Vantaggiato (affaticamento al bicipite femorale della coscia destra),

Poche scelte quindi per il tecnico. Dando per scontato il reintegrò di Diakitè, si tratta solo di capire se giocherà o partirà dalla panchina: in questo ultimo caso la difesa sarà la stessa vista col Teramo. Diversamente nel 4-3-1-2 giocheranno Iannarilli in porta; Fazio, Gasparetto, Diakitè e Lopez in difesa; Pobega,Altobelli e uno fra Callegari e Giraudo in mezzo; Frediani, Marilungo e Bifulco davanti.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere