CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana verso Latina, Carbone: “Nessun problema in attacco, siamo solo stanchi”

Calcio Sport

Ternana verso Latina, Carbone: “Nessun problema in attacco, siamo solo stanchi”

Emanuele Lombardini
Condividi

Benito Carbone, allenatore della Ternana in conferenza stampa

TERNI – Tutto ruota attorno ad Avenatti. La Ternana anti-Latina che Benito Carbone sta varando potrebbe avere due riferimenti offensivi oppure uno solo. L’attaccante infatti, lamenta una distorsione alla caviglia sinistra e sarà la sua presenza o meno a determinare il modulo con cui la squadra scenderà in campo. La Gumina che si era fermato invece ci sarà. Il tecnico l’ha detto oggi, nella conferenza stampa pre-gara dalla quale come sempre emerge poco o niente, se non lo scontato. Per esempio che  Germoni è l’altro in dubbio (contusione al collo del piede, “se vuole può giocare con una infiltrazione, ma deve decidere lui”) e che l’unica alternativa è Di Noia. Meno scontato l’utilizzo di Palumbo, che invece il tecnico annuncia. Masi sarà sicuramente del gruppo (“Gli manca il minutaggio”, spiega)

Restano aperti tutti i nodi. I problemi in chiave offensiva sono evidenti ma Carbone continua a negarli: “Mi preoccuperei se non arrivassimo mai in attacco, se ci arrivo non è preoccupante. Ci arriviamo poco per la stanchezza nelle gambe, non siamo abbastanza freschi, e io ho dovuto dare priorità di dare un’impronta alla squadra in fase di non possesso. Ho dovuto creare una collaborazione per rimanere compatti”. Verrebbe da dire che arrivare in attacco non basta, bisognerebbe anche buttarla dentro ogni tanto, ma evidentemente questo è un dettaglio.

Capitolo giovani. Che il parco under della Ternana sia di assoluto spessore è assolutamente vero. Il paradosso è che siamo passati da una rosa infarcita di ragazzini ad una dove i ragazzini di talento ci sono ma non giocano quasi mai: “Ho bisogno di gente che corre”, dice il tecnico. E allora chissà, magari potrebbe essere la volta buona di Palombi, che scalpita e che per quegli sprazzi che gli sono stati concessi ha mostrato di essere forse il migliore del lotto insieme a La Gumina.

Sulla stanchezza della squadra dice invece: “E’ dovuta senz’altro al fatto che abbiamo avuto un giorno e mezzo in meno di recupero, e questo ha influito anche sulle nostre priorità. Fino ad ora non ho mai lavorato come avrei voluto, con una settimana completa, da lunedì finalmente ce la faremo e io potrò dedicarmi a quelle fasi di gioco nelle quali siamo carenti”.

Di certo c’è che la trasferta di Latina sarà insidiosissima: “Attenzione a loro- spiega il tecnico – sono andati a pareggiare col Novara con un uomo in meno. Possono cambiare modulo, hanno giocato con due moduli diversi, e io devo preparare i miei per due moduli diversi. L’assenza di Scaglia sarà pesante, ma loro hanno molti giocatori importanti comunque”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere