CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana verso la Triestina, De Canio: “Faranno gara accorta, servirà agonismo”

Calcio Sport

Ternana verso la Triestina, De Canio: “Faranno gara accorta, servirà agonismo”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Di nuovo campionato per la Ternana, che domani sera sarà impegnata alle 20.30 a Trieste contro la formazione di Massimo Pavanel nell’anticipo di serie C trasmesso in diretta su Sportitalia.

Per la prima volta rossoverdi non favoriti, visto che la squadra del presidente italo-australiano Mario Biasin e dell’amministratore delegato Mauro Milanese punta dichiaratamente al salto di categoria: “Non dò peso a queste cose, conta solamente il campo, il calcio sfugge a qualsiasi logica. Noi siamo in grado di adattarci alle squadre di categoria, ma sappiamo giocare bene anche in campetti di periferia come quello della Virtus Verona”, dice De Canio che poi però sottolinea come l’assenza di Vives (non convocato per la trasferta) si sta facendo sentire: “Ci manca il giocatore a cui affidare la palla nei momenti difficili, anche con l’uomo addosso. Ora a centrocampo abbiamo giocatori diversi, più offensivi come caratteristiche e più frenetici. Defendi, Salzano, sono ottimi giocatori ma che non sanno gestire la palla come Vives. Tutti loro vogliono mettersi in mostra e spesso cadono nella troppa frenesia e voglia di andare da solo in porta. Sono queste le cose da migliorare per diventare squadra. La cosa che mi da fiducia è l’impegno e la dedizione dei ragazzi negli allenamenti. Dobbiamo diventare un corpo unico. Altobelli lo ritroveremo invece dopo la sosta”.

Triestina e stadio Rocco. Dell’avversario dice: “Hanno giocatori di qualità e di esperienza per la categoria. Saranno motivatissimi di incontrarci, dobbiamo convivere con questo aspetto. Significa che le squadra ci temono, ma tutti devono preoccuparsi di quello che faremo in campo, non di quello che abbiamo fatto in passato. Dobbiamo migliorare nelle geometrie e nel gioco di squadra. Secondo me non faranno loro la partita, ma avranno un atteggiamento attento, con qualità nelle ripartenze. Ci servono agonismo e fisicità, ma è una sfida  stimolante per noi, contro un club di grande tradizione e in uno stadio importante. Per sottrarsi al pressing avversario dobbiamo correre. Giocare in uno stadio importante potrà dare ai miei giocatori lo stimolo per giocare con meno frenesia e più attenta nella gestione della palla. Voglio una buona prestazione, ma mi interessa soprattutto il risultato. Sono sicuro che la squadra possa fare una serie di risultati in serie, lotteremo fino alla fine per l’obiettivo più importante. So anche che avremo delle difficoltà, dovute a molti aspetti che vi ho sempre detto. In Serie C ci sono molte insidie, alcuni problemi ce li portiamo dietro da questa estate, ma sulla qualità dei calciatori non ci sono dubbi”.

Le ultime. Sono 22 i giocatori che De Canio porterà con sè. Rivas torna in gruppo, Furlan ha la caviglia gonfia per una botta in allenamento, ma parte anche lui. Torna Hristov, si va verso un 4-3-3 con Bifulco dall’inizio: Iannarilli; Fazio, Bergamelli, Hristov, Lopez; Defendi, Callegari, Salzano; Bifulco, Nicastro, Marilungo.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere