CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana verso il Rimini, emergenza centrocampo ma il modulo non cambia

Calcio Terni Sport

Ternana verso il Rimini, emergenza centrocampo ma il modulo non cambia

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Emergenza piena nella Ternana che domani sfiderà alle 20.30 il Rimini al Liberati nel recupero della prima giornata rinviata per le note vicende relative ai ripescaggi ed ai ricorsi. De Canio infatti è costretto a chiamare tre giovani della Berretti (Lorenzo Mennini, Leonardo Cori e Matteo Filipponi), tutti centrocampisti, per far fronte alle assenze (Vives, Altobelli, Rivas, oltre allo squalificato Pobega). Ma il modulo, come ha detto, resterà lo stesso: “Faremo qualche adattamento:  Defendi sa fare bene tutti i ruoli, compreso il terzino. E’ stato fatto per avere una spinta offensiva maggiore. Mi dispiace che non siate venuti a Trieste, quando è entrato un centrocampista di ruolo come Rivas la squadra ha cambiato volto. La gestione della palla è migliorata molto ed il gioco è stato più fluido. La possibilità di far giocare i calciatori nel proprio ruolo è fondamentale, siamo stati sfortunati con le assenze. Ma dobbiamo fare di necessità virtù”.

Non arriveranno svincolati: “Il mercato degli svincolati, non è possibile per un discorso di età. Ci sono soprattuto over, che non possiamo inserire in rosa. I giovani della Berretti non dobbiamo buttarli nella mischia immediatamente. In caso di necessità verranno inseriti, ma in un sistema già collaudato, non di difficoltà, dobbiamo aiutarli ad inserirsi”, dice il tecnico.

Del Rimini dice: “Ho visto l’ultima partita che ha causato le dimissioni del loro allenatori. Hanno perso 3-0 ma ha fatto un’ottima prestazione. Tutte le squadre che abbiamo affrontato hanno grande organizzazione, sono aggressive e non ti fanno giocare. Il primo gol dell’Imolese è arrivato con 8 giocatori del Rimini schierati e invece l’ha presa l’avversario. Dipende dalle situazioni, abbiamo le qualità per trovare il guizzo vincente, dobbiamo solo cercare di giocare con tranquilllità. Ho fiducia che si possa fare, ma quello che mi interessa di più è conquistare i tre punti. Ragiono partita per partita, mi aspetto di vedere la squadra crescere, soprattutto in classifica. Con le potenzialità che abbiamo con la rosa al completo, nonostante tutte le difficoltà, possiamo fare risultato contro tutti”.

Rimini cambia tecnico. Il Rimini fra l’altro, ieri ha visto le dimissioni del tecnico Gianluca Righetti: domani sera in panchina andrà l’ex giocatore del Perugia Marco Martini, ma in tribuna a prendere appunti ci sarà colui che quasi certamente sarà il nuovo allenatore, l’umbro (di Tordandrea di Assisi) Leonardo Acori.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere