CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana verso il Novara, Carbone: “Il rinnovo mi dà la carica”. I tifosi: “Basta scuse”

Calcio Terni Sport

Ternana verso il Novara, Carbone: “Il rinnovo mi dà la carica”. I tifosi: “Basta scuse”

Emanuele Lombardini
Condividi

Benito Carbone, allenatore della Ternana

TERNI – Il rinnovo del contratto nonostante l’ultimo posto e una squadra piena zeppa di problemi. Il Benito Carbone che si presenta ai cronisti per la consueta conferenza stampa prepartita sprizza ottimismo: “Un bellissimo segnale da parte della società – dice – mi ha dato grande forza e certamente ne darà anche a tutto il gruppo. Tutti voi vi aspettavate altro e invece la società ha fatto una cosa che fanno poche altre. Il miglior modo per ringraziarlo è fare ancora di più. Resettiamo tutto e ricominciamo, il nostro campionato riparte oggi”.

Carbone parla di messaggio tranquillizante perchè “c’è un progetto”. A domanda precisa va più a fondo: “Puntare sui giovani, tornare a giocare su alti livelli, un campionato diverso da quello visto oggi. Ma ci vuole tempo. Per quello che ci riguarda, questo rinnovo dà carica rinnovata ed entusiasmo a mille. Ma intanto pensiamo al Novara”.

Già, il Novara, appunto. Una squadra sempre sconfitta in trasferta: “Non so come mai – dice – perchè è completo in tutti i reparti. Noi dobbiamo limitarli e cercare di giocarcela a viso aperto: dobbiamo fare punti, adesso e nella prossima partita in casa, anche perchè considerando la classifica possiamo fare un balzo in avanti importante. Questa posizione di classifica non ci compete”.

Le possibili scelte. Di Livio è sulla via del recupero, mentre Coppola e Dugandzic necessitano ancora di due settimane. Germoni torna dalla squalifica e dovrebbe riprendersi il posto a sinistra. Carbone non svela la formazione ma dice di non avere dubbi. Probabile comunque che si vada verso una conferma della formazione di Avellino, col solo Germoni al posto di Di Noia  e Masi o Contini per Meccariello col 4-3-1-2: Di Gennaro; Zanon, Masi, Valjent, Germoni; Defendi, Bacinovic, Petriccione; Falletti; Avenatti, La Gumina.

La protesta dei tifosi. Carbone chiama a raccolta il tifo: (“pero che il pubblico domani capisca il momento, ma sono sicuro che lo faranno, ci hanno sempre sostenuto e applaudito”). La risposta dei tifosi, in un certo senso è fuori dallo stadio. Uno striscione con scritto: “Basta scuse, rispettateci”. Insomma, sul fronte del pubblico, l’appoggio – se mai c’è stato – pare già finito.

Società deferita. Il Procuratore Federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare 16 società  “a titolo di responsabilità diretta per una serie di violazioni del Codice di Giustizia Sportiva e del regolamento Agenti di Calciatori”.  Fra queste c’è anche la Ternana. Con i rossoverdi anche Inter, Juventus, Napoli, Palermo, Chievo Verona, Lazio, Genoa, Pescara, Catania, Cesena,  Vicenza, Livorno, Portogruaro, Grosseto e Reggina. Vista la presenza di club non più professionistici (Grosseto e Portogruaro), si tratta evidentemente di una vicenda pregressa. Nel caso dei rossoverdi si va indietro ai tempi della gestione Zadotti e  al tesseramento di Domenico Danti nel 2012, una questione di fatture. Rischi comunque che non dovrebbero andare al di là di una ammenda.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere