CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana verso il big match di Bari, Lucarelli: “Non è una gara a chi ce l’ha più lungo”

Calcio Sport

Ternana verso il big match di Bari, Lucarelli: “Non è una gara a chi ce l’ha più lungo”

Redazione sportiva
Condividi

TERNi – Bari-Ternana, in programma domani alle 17.30 allo stadio San Nicola vale un pezzo di campionato. Perchè se la Ternana vince va in fuga, anche se con un match in più (i pugliesi hanno riposato per via del Trapani), mentre se il Bari vince potrebbe tentare l’aggancio. Il tecnico Lucarelli non le manda a dire: ” “Questa partita è importante perchè è contro la più forte della Serie C, ma non sarà assolutamente determinante per la vittoria del campionato. Ci sono ancora 78 punti e 26 partite da giocare, per esperienza vi dico che i campionati non si vincono negli scontri diretti. Dicono che siamo più forti, che abbiamo l’attacco migliore? Non è una gara a chi ce l’ha più lungo, Dobbiamo andare in campo e dosare le energie nei 95 minuti. Vedrei riduttivo vedere questa partita come spartiacque o decisiva, io so che devo fare 80 punti e basta, poi non mi importa contro chi”

Sul Bari. Poi parla del rivale di giornata: “Il Bari è una squadra forte, a detta di tutti è la più attrezzata per vincere il campionato, non lo scopro di certo io. E’ una società ambiziosa, conosco i De Laurentiis, so come ragionano, noi vogliamo giocarci le nostre chance fino alla fine. Conosco bene Auteri, al quale faccio i migliori auguri di guarigione per il Covid (non sarà in panchina domani ndr). Ora il Bari vive molto di individualità, ancora non è il gioco di Auteri, ma appena lo sarà saranno ancora più forti. Hanno una grande rosa e in attacco hanno un parco giocatori impressionanti, ma anche noi abbiamo ottimi calciatori”

Approccio giusto. E prosegue:  “Sarà più importante l’approccio e l’interpretazione della partita, piuttosto che il risultato. Siamo le due squadre che finora hanno dimostrato una migliore continuità. Dovessimo vincere a Bari e poi perdere quella dopo con il Teramo non avremmo risolto nulla, ma sono curioso di vedere come la mia squadra approccerà ad un big match come questo”: Parola d’ordine: dimenticare la partita dei playoff dell’anno scorso.”Tutto ciò che accade in campo finisce al fischio dell’arbitro – sottolinea –  Se affrontassimo il Bari con spirito di rivalsa sarebbe dannoso mentalmente, dobbiamo risparmiare energie, dobbiamo continuare a proporre calcio come abbiamo fatto quest’anno. Ciò che è stato lo scorso anno non conta, non dobbiamo rimanere su pagine dolorose, ma guardare con positività al futuro, non è utile fare proclami. Ciò che è doloroso deve essere cancellato, ho cercato di far vedere il bicchiere mezzo pieno. Ci sono nuovi allenatori e nuovi giocatori, sarà un’altra partita”

Le ultime. Damian rientra, andrà almeno in panchina, mancheranno ancora Celli e Ferrante, il primo fermo proprio dalla gara col Bari dei playoff, il secondo ha avuto una ricaduta e ne avrà per 40 giorni, scorie anche queste della sfida di Luglio

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere