CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana verso Bari, Monachello: “Testa bassa e ripartire, possiamo salvarci”

Calcio Terni Sport

Ternana verso Bari, Monachello: “Testa bassa e ripartire, possiamo salvarci”

Emanuele Lombardini
Condividi

Gaetano Monachello

TERNI – Testa al Bari, cercando di fare tesoro degli errori del derby. Gaetano Monachello parla alla ripresa degli allenamenti e il primo pensiero dell’attaccante della Ternana non può che essere – giocoforza – al confronto coi tifosi dopo la gara persa col Perugia. E mette le cose in chiaro: “I tifosi forse pensano che siano i soli ad essere delusi ma lo siamo anche noi che ci abbiamo messo la faccia. Anche per me che sono qui da poco, ho capito quanto era sentita questa partita – spiega – Tornando a casa ero deluso, anche semplicemente parlare con la mia ragazza non è stato facile. Però lo dico: preferisco la salvezza che vincere il derby rispetto al contrario. Dobbiamo andare avanti perchè mancano  diciassette partite e dobbiamo fare più punti possibili per salvarci. Stiamo lavorando bene, ma io sono qui da poco, come altri e anche il tecnico è nuovo. Miglioriamo con gli allenamenti. Certo si poteva fare di più ma secondo me non siamo stati così malvagi come dicono. Però capisco l’umore dei tifosi. Comunque il confronto con loro ci è servito, è stato utile ad entrambi”-

Ripresa difficile. Non è stata comunque una ripresa semplice: “Di come ripartire ne avevamo parlato già subito dopo la partita. Abbiamo fatto un discorso ampio tra di noi, ci siamo guardati in faccia e abbiamo detto che ora dobbiamo dare il massimo. L’atmosfera non era delle più belle, ma abbiamo parlato e siamo andati in campo per lavorare al massimo. Personalmente, penso che lo stadio di casa dovrebbe essere il nostro dodicesimo uomo e sarebbe bello vedere nelle prossime partite tanta gente come al derby”.

E il Bari? “Dobbiamo rimboccarci le maniche, c’è da conquistare la salvezza. Anche loro hanno vinto la prima partita e ora fanno fatica a portare a casa i risultati. Non è facile quando si cambiano tanti giocatori, ma noi dobbiamo andare li per portare a casa il risultato.. Sabato sarà una guerra, da dentro o fuori”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere