CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, un punto di speranza: col Frosinone è 0-0, negato un rigore

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana, un punto di speranza: col Frosinone è 0-0, negato un rigore

Redazione sportiva
Condividi

TERNANA (4-3-1-2): Sala; Vitiello, Gasparetto, Signorini (9′ st. Rigione), Favalli (29′ st. Statella); Defendi, Paolucci, Valjent; Tremolada; Montalto, Finotto (36′ st. Piovaccari). A disposizione: Bleve, Angiulli, Varone, Albadoro, Ferretti, Repossi, Carretta, Bordin All: De Canio
FROSINONE (3-4-1-2): Vigorito; Brighenti, Ariaudo, Terranova; Ciofani M. (28′ st. Paganini), Gori, Maiello, Gori, Beghetto; Ciano (41′ st. Citro); Ciofani D., Soddimo (37′ st. Matarese). A disposizione:  Bardi, Russo, Besea, Frara, Volpe, Sammarco, Chibsha, Kone All: Longo
ARBITRO Chiffi di Padova (assistenti La Notta-Robilotta IV Uomo Marini)
NOTE: Ammoniti: Vitiello (T), riaudo (F), Montalto (T). Spettatori:4128 (abbonati 1835, paganti 2293 dei quali 1500 da Frosinone) Recupero: pt 1 st 5

TERNI – Cuore ed anima valgono per la Ternana un pareggio contro la corazzata Frosinone: 0-0 che lascia addirittura l’amaro in bocca perchè a fine primo tempo ai rossoverdi è mancato un rigore evidentissimo. Un punto che in tempi normali sarebbe stato di platino, anche visto l’avversario – comunque molto sottotono – ma che alla luce dell’inopinata sconfitta della settimana scorsa vale poco o niente. La speranza, quella si, è ancora accesa, ma nelle prossime dieci gare serve vincere spesso e volentieri.

Le scelte. De Canio rilancia Valjent a centrocampo, con Signorini – che poi si infortuna – in difesa al posto di Rigione, davanti Finotto e Montalto. Nel Frosinone Chibsah è recuperato ma va in panchina, al suo posto Gori. Longo recupera per la difesa Terranova, con  Matteo Ciofani l’esterno destro di centrocampo. Non c’è Dionisi squalificato al suo posto Soddimo e non Citro. Tre gli ex Matteo Ciofani, Frara e Maiello in casa ciociara, l’altro Ciofani ex Perugia e Gubbio.

Primo tempo. La posizione di Trequartista stimola Defendi che è il più pericoloso dei rossoverdi nel primo tempo: è lui ad avere fra i piedi le cose migliori, al 19′, con un colpo di testa a lato di un niente su angolo di Paolucci ed al 28′ quando conquista palla sull’out di sinistra, entra in area, salta un avversario in dribbling e calcia a giro, mandando alto di poco. Il portiere si ripete anche poco dopo su Gori.

Più toniche le Fere rispetto ai ciociari, entrambe le squadre lontane parenti di quelle ammirate sino a questo punto. La squadra di Longo si affaccia poco dopo il quarto d’ora, sull’asse dei fratelli Ciofani: cross dalla destra di Matteo  per il colpo di Daniel,  con Sala che è attento. Alla mezzora grande occasione rossoverde: cross di Paolucci dalla destra e colpo di testa di Montalto bloccato da Vigorito in tuffo. Sala è ancora decisivo nel primo tempo, prima al 32′ sulla punizione dal limite di Ciano e poi al 40′ sullo stesso di testa su cross di Brighenti. Ciano ci prova ancora nel finale, poi ad inizio recupero, l’episodio chiave: corner per i rossoverdi; Signori va già e protesta, l’azione prosegue e la palla torna in mezzo, con Moltanto che va anche lui a terra: almeno uno dei due, il secondo, sembra un penalty evidente.

Secondo tempo. La ripresa si gioca praticamente solo per gli almanacchi. La Ternana tiene in mano il pallino del gioco ma non riesce a rendersi pericolosa, il Frosinone non è in giornata e si affaccia solo a sprazzi. Al 15′  ponda di testa di Soddimo per il tiro al volo di Daniel Ciofani che termina alto, poco dopo di nuovo Ciofani di testa, con Rigione che respinge bene. De Canio si gioca in sequenza Statella prima e Piovaccari poi ma non succede praticamente nulla e anzi al 37′ il Frosinone va vicino al gol con Matarese che gira a lato un cross di Gori. Punto e a capo.  Ma serve altro.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere