CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, un gol per tempo basta ed avanza: colpo a Foggia, nona vittoria esterna

Calcio Sport

Ternana, un gol per tempo basta ed avanza: colpo a Foggia, nona vittoria esterna

Redazione sportiva
Condividi

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Germinio, Gavazzi (1’st Galeotafiore), Del Prete; Kalombo, Rocca, Salvi (1’st Morrone), Garofalo, Agostinone (1’st Di Jenno); Curcio (1’st Dell’Agnello), D’Andrea (21’st Nivokazi). A disp.: Di Stasio, Anelli,Pompa, Cardamone,, Vitale, Moreschini, Iurato. All.:Marchionni
TERNANA (4-2-3-1): Ianarilli; Defendi (30’st Laverone), Boben (21’st Suagher), Kontek, Frascatore; Damian, Palumbo (30’st Salzano); Partipilo (21’st Peralta), Falletti, Furlan; Raicevic (30’st Ferrante) A disp.: Vitale, Casadei, Russo,  Celli, Mammarella, Paghera, Vantaggiato, Torromino All. Lucarelli.
ARBITRO Rutella di Enna (assistenti: Niedda-D’Elia IV De Tommaso)
MARCATORI: 26’pt Raicevic (T), 17’st Partipilo (T)
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Giornata soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni. Espulso 46’st Del Prete (F) per doppia sanzione. Ammoniti: Boben (T),  Agostinone (F), Partipilo (T), Morrone (F). Calci d’angolo: 0-6.  Recupero. 1’pt 5’st. Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa dell’ex calciatore dell’Inter Mauro Bellugi.

FOGGIA – Prosegue ancora la marcia della Ternana. Allo Zaccheria di Foggia i rossoverdi si impongono 2-0 con un gol per tempo. Anche in una gara non bella come quella vista in Puglia, i rossoverdi portano via i tre punti con il cinismo, sfruttando le occasioni ed i varchi lasciati liberi dai padroni di casa, quasi inoffensivi.

Le scelte. Nel Foggia Germinio al posto di Galeotafiore, preferito ad Anelli e Garofalo preferito a Morrone in mezzo. Rocca al posto di Vitale. In attacco recupera D’Andrea e gioca al fianco di Dell’Agnello. Poche sorprese nella Ternana: Frascatore al posto di Mammarella e Raicevic per Vantaggiato.

Primo tempo. Parte subito benissimo la Ternana con Furlan imbeccato da Falletti, col numero 7 fermato all’ingresso in area. Subito dopo occasionissima per Partipilo: l’esterno è  bravissimo ad intercettare il pallone al limite dell’area, ma poi a tu per tu con Fumagalli manda incredibilmente fuori. Ancora l’esterno barese pericolossimo al 17′, palla fuori: rossoverdi mobili e pimpanti, ma Foggia molto bene organizzato.

Caldo, ritmi bassi e poche azioni  a caratterizzare la prima parte del match: si gicoa a strappi e su uno di questi la Ternana segna, Falletti vince un rimpallo e serve un pallone al bacio per Raicevic che prende la mira e fa centro. Al 37′ triangolo sull’asse Falletti-Partipilo-Raicevic, con tiro del montenegrino e pallone in angolo. Si vede il Foggia al 43′ con un calcio di punizione di Curcio che va a lato: pugliesi mai pericolosi nella prima frazione con Iannarilli che ha la situazione in controllo. Al 36′ ancora la Ternana: Falletti recupera palla e  fa il velo sul servizio di Partipilo. Raicevic stavolta non è cattivo e calcia troppo centralmente: il portiere para con i piedi.

Secondo tempo.Ritmi ancora più bassi rispetto al primo tempo. Marchionni ne cambia quattro ma continua a non affacciarsi mai in area, la Ternana fa il minimo che però è più che sufficiente. Al 13′ bella punizione di Falletti dalla trequarti che però non trova nessuno pronto alla deviazione in area. Al 12′ scambio di prima al limite dell’area tra Falletti e Partipilo che libera Defendi al tiro, chiude bene lo specchio Fumagalli; poco dopo altra occasione con Defendi che mette in mezzo a cercare Furlan: Kalombo manda in corner e su questo i rossoverdi raddoppiano con un colpo di testa di Partipilo su battuta di Palumbo.

Marchionni mette il perugino Nivokazi, ma è sempre la Ternana a tenere in mano il gioco: Falletti sfiora il tris al 21′, lo stesso fa poco dopo Palumbo, guadagnandosi un angolo. Il Foggia si vede al 33′  su punizione: palla ribattuta dalla difesa e sulla ripresa Rocca manda a lato. Al 36′ Santanelli ancora pericolosi: Dell’Agnello lancia Kalombo, rasoterra a lato, molto velenoso. La parata di Fumagalli sulla giocata di Ferrante chiude il match.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere