sabato 4 Febbraio 2023 - 10:20
-1.2 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Ternana testarda ma senza punte, la Reggina rimonta e vince al Granillo

Una Ternana coriacea ma priva di mordente viste le assenze in attacco, cede 2-1 a Reggio Calabria facendosi rimontare.

TERNI- Una Ternana coriacea ma priva di mordente viste le assenze in attacco, cede 2-1 a Reggio Calabria facendosi rimontare.

Le scelte

Andreazzoli ha scelte obbligate in difesa, dove Bogdan torna in campo dopo l’ultima partita giocata il 15 ottobre,  in una difesa a tre, viste le assenze di Ghiringhelli, Defendi e Capuano. In attacco, out Onesti e Donnarumma e squalificati Favilli e Partipilo, non ci sono alternative a Falletti e Pettinari con la squadra senza centravanti, nemmeno in panchina visto che Capanni è un esterno. Reggina senza Menez e Galabinov, davanti giocano Canotto, Gori e l’ex Rivas. Debutta in porta l’italo-ucraino Contini, arrivato dal Napoli.

Primo tempo

Parte forte la Reggina che ha due occasioni: la prima al 7′ con un diagonale di Gori parato da Iannarilli; l’altra al 14′ con Rivas imbeccato da Gori e Iannarilli che manda in angolo. Nella Ternana invece male Falletti che sbaglia diversi palloni, mostrando ancora di non essere sereno. Il folletto gioca a strappi: al 18′ è sua la prima occasione rossoverde  che servito da Palumbo stoppa e tira con Contini che rinvia; sulla prosecuzione è ancora Rivas pericoloso, palla a lato.

Ancora Reggina al 24′: tiro dalla distanza di Majer, Iannarilli non si fida della presa ed alza il pallone in angolo. Palumbo dà la scossa alla Ternana con una botta su punizione sulla quale Contini è costretto al corner: da quello nasce il vantaggio della Ternana, segnato al 29′ con un perentorio stacco di testa da Pettinari, lasciato tutto solo dalla difesa reggina.

La Ternana potrebbe raddoppiare al 31′ con un contropiede che lascia Pettinari solo davanti a Contini, ma stavolta il portiere reggino gli chiude lo specchio. Al 36′ la Reggina pareggia: Canotto dopo un rimpallo in area centra il palo; quando la palla torna indietro è Gori a raccoglierlo e metterlo di testa per Fabbian, che deve solo spingerlo dentro.

Secondo tempo

Si riparte con Coulibaly per Falletti e Palumbo in attacco con Pettinari: nuova bocciatura per il Folletto. Reggina pericolosa subito con Gori: mancino rasoterra,  Iannarilli si distende bene e fa suo il pallone. L’assenza di una punta di ruolo è evidente nella Ternana che non riesce minimamente ad essere pericolosa con azioni costruite, andando al tiro solo su calcio franco o singoli strappi.

Al 25’st la Reggina segna: errore di Mantovani che scivola, tiro di Canotto deviato, che spiazza Iannarilli incolpevole, ma l’arbitro viene mandato al Var per controllare il fuorigioco dell’attaccante. Controllo molto lungo e alla fine rete annullata: fuorigioco attivo del reggino. Rossoverdi però in confusione: il gol reggino arriva poco dopo su un clamoroso errore difensivo, con Sorensen che rinvia all’indietro da corner e rischia l’autogol, Iannarilli che respinge e Fabbian che ribatte in rete.

La Ternana tenta il tutto e per tutto inserendo anche Capanni e Cassata, ma la situazione non si sblocca ed il match finisce con la vittoria dei calabresi, nonostante una bordata di sinistro a giro all’ultimo secondo del recupero che va fuori di un nulla.

Il tabellino

REGGINA(4-3-3): Contini; Pierozzi, Cionek, Gagliolo, Di Chiara (30’st Giraudo); Fabbian, Majer (30’st Crisetig), Hernani (40’st Liotti); Canotto (40’st Camporese), Gori, Rivas (18’st Cicerelli). A disp: Aglietti, Colombi, Bouah, Loiacono,  Lombardi,  Ricci, Santander. All.Inzaghi.
TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli; Bogdan, Sorensen (35’st Capanni), Mantovani; Diakitè, Agazzi (35’st Cassata), Di Tacchio, Corrado; Palumbo; Falletti (1’st Coulibaly), Pettinari. A disp: Krapikas, Vitali, Mazzarani,  Proietti, Paghera, Koffi, Martella. All,: Andreazzoli.
ARBITRO: Piccinini di Forlì. (assistenti: Del Giovane.Vigile di Cosenza. IV ufficiale: Scatena) VAR: Rosario Abisso di Palermo. A-VAR:  Meraviglia
MARCATORI: 29’pt Pettinari (T), 36’pt, 33’st  Fabbian  (R)
NOTE Giornata soleggiata, spettatori 5000 circa. Ammoniti: Di Chiara (R), il tecnico Inzaghi (R), Majer (R), Sorensen (T), Cassata (T). Calci d’angolo:  8-10 Recupero 2’pt 7’st.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]