CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana pronta per l’Avellino, Gallo: “Dobbiamo far emergere le nostre qualità”

Calcio Sport

Ternana pronta per l’Avellino, Gallo: “Dobbiamo far emergere le nostre qualità”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Parola d’ordine: dimenticare la Juventus. O meglio, dimenticare la delusione, ma avere bene a mente soprattutto gli errori. Perchè domani sera contro l’Avellino (ore 20.30 al Liberati a porte chiuse, diretta Eleven Sports), non c’è prova d’appello. Al secondo turno playoff o tutti in vacanza.

Fabio Gallo, tecnico della Ternana, affronta la conferenza stampa in streaming, con i cronisti collegati su zoom, nel rispetto della normativa attuale per il contenimento della pandemia da Coronavirus. Si parte proprio dalla necessità del reset: “Non abbiamo altra soluzione“, spiega Gallo. Che torna sul match contro i bianconeri solo per sottolineare quello che non ha funzionato: “Secondo me abbiamo fatto una buona partita, con ritmi alti sino alla fine, è normale che poi si spezzino le ripartenze, adesso ancora di più. Non abbiamo gestito il vantaggio e questo mi ha fatto arrabbiare. Russo ha fatto un errore molto grave, quelle cose non vanno fatte. Come anche Celli, che è andato a saltare a 35 metri dalla porta: gli dico sempre che non deve saltare così lontano”.

Occhio all’Avellino. Ora però è storia diversa, perchè gli irpini hanno vinto quest’anno due volte su tre contro i rossooverdi. Anche per questo il tecnico ha deciso di far allenare la squadra in orario del match: “Così prendiamo confidenza con le condizioni che troveremo domani. Abbiamo giocato di sera anche a Cesena, ma c’era un clima diverso rispetto a quello che troviamo qui. Avere una partita in più nelle gambe è un vantaggio? In termini di affiatamento, ma loro saranno senz’altro più riposati”.

Poi detta la linea: “Conosciamo le sue caratteristiche e in più loro devono vincere per forza. Dobbiamo assolutamente tenere il ritmo alto, perchè è l’unico modo per fare emergere le nostre qualità. Ho provato sia il 3-5-2, che avevamo usato in campionato, con Furlan esterno, sia il 4-3-1-2: non ho ancora deciso, mi prendo ancora 24 ore”.

Le ultime. Con Suagher e Proietti infortunati, il problema vero è la sostituzione dello squalificato Palumbo, con Damian e Salzano in ballo, l’ex barese in pole perchè conosce meglio quel ruolo, ma reduce da un affaticamento muscolare recente. Per il resto il tecnico ha annunciato almeno quattro cambi. Davanti a Iannarilli, probabili quindi Parodi, Celli, Bergamelli e Mammarella; in mezzo Paghera, Salzano e Defendi con Marilungo e Ferrante in attacco

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere