CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana pronta per la sfida al Rende, Gallo: “Vietato sottovalutare il match”

Calcio Sport

Ternana pronta per la sfida al Rende, Gallo: “Vietato sottovalutare il match”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Seconda giornata dell’anno solare per la Ternana, terza di ritorno, in attesa di recuperare la prima il 22 gennaio. Alle 15 al Liberati arriva il Rende penultimo in classifica. Il tecnico Gallo, in conferenza stampa avverte: “Non voglio sentir parlare di match facile. abbiamo dovuto fare il massimo per vincere a Potenza, ma dobbiamo fare la stessa cosa domenica. Il Rende è in difficoltà e a maggior ragione si impegneranno al massimo, non voglio sentir parlare che sono bassi in classifica. Dobbiamo essere sempre determinati e arrabbiati. Sappiamo quello che dobbiamo e che vogliamo fare, i ragazzi sono molto concentrati, in allenamento danno tutto. Se lavoriamo così faremo bene anche la domenica.”. Tre gare su quattro in casa, con le ultime tre della classe (Rnede, Rieti e Sicula Leonzio): “Giocare in casa deve essere un vantaggio, abbiamo lasciato troppi punti per strada al Liberati. In questo momento non dobbiamo guardare la classifica, tutte le gare vanno giocate allo stesso modo. Fuori casa stiamo facendo grandi risultati, in casa dobbiamo essere più concreti per quello che abbiamo creato”.

La sconfitta della Reggina ha riaperto il campionato: “Non lo so – dice Gallo- penso solo alla partita di domani e a fare di tutto per vincere. Dovevamo crederci anche a -12, puntiamo a vincere più partite possibile poi a fine anno vedremo. Dobbiamo avere la mentalità e l’idea vincente, anche in difficoltà deve emergere questa mentalità”

Idea vincente. Gallo parla di ‘idea vincente’: “A Potenza quando siamo rimasti in 10 Salzano era già pronto ad entrare. Per come giochiamo noi nel possesso palla l’inferiorità numerica non si è sentita molto, più che altro in fase difensiva. Così ho messo un altro difensore, allenando l’abitudine a soffrire ti abitui e rispondi bene in campo. Tutto è allenabile, la squadra non ha perso identità rimanendo in 10, e questa è un’idea vincente. All’andata loro sono rimasti in 10 e noi abbiamo sofferto. La squadra deve mantenere l’idea di gioco sempre, in qualsiasi situazione”

Rinnovi. Una parola sulla notizia fornita dalla società di star lavorando ai rinnovi dei giocatori in scadenza ed alle acquisizioni dei giocatori in prestito, vale a dire Palumbo, Damian e Ferrante: “I rinnovi e gli acquisti dei giocatori in prestito? Facendo un ragionamento logico se la società apprezza questi calciatori è giusto che tenti di tutto per acquistarne la totale proprietà. Palumbo è un grande giocatore, ha margini di miglioramento e ora si sta affermando come leader. E’ un ragazzo che va accompagnato in tutti i giorni e stimolato continuamente, sta migliorando nell’ascolto dei consigli miei e dei miei collaboratori. Allenare significa parlare in continuazione, non solo quell’ora e mezzo in campo”

Le ultime. Rientra Suagher dalla squalifica, esce per lo stesso motivo Paghera. Ballottaggio a centrocampo Defendi-Salzano. Niosi ed Onesti dirottati con la Berretti di Mariani

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere