CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana pronta per il Foggia, Lucarelli: “Vietato deconcentrarsi, ma preferivo sfidare una big”

Calcio Sport

Ternana pronta per il Foggia, Lucarelli: “Vietato deconcentrarsi, ma preferivo sfidare una big”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – La Ternana di Cristiano Lucarelli torna in campo domani alle 17.30 per sfidare al Liberati il Foggia di Marco Marchionni, ripescato dopo la penalizzazione del Bitonto. Rifinitura rinviata a domani per via dell’incredibile diluvio abbattutosi su Terni nel pomeriggio.

Il tecnico spiega: “Ho dei piacevoli problemi di scelta, la cosa importante è che stiamo coinvolgendo tutti, praticamente sono entrati tutti in campo e questo è importante per tenere il gruppo motivato. Voglio dare a tutti la stessa opportunità. poi è normale che quando comincia il campionato iniziano anche i primi musi lunghi nello spogliatoio per chi non gioca. Parlo molto di più con quelli che giocano meno, perché sono loro che vanno stimolati e hanno bisogno di sentirsi importanti e parte integrante del progetto. Sono scelte, io voglio tenere tutti sull’attenti e coinvolgerne il più possibile, poi dipende da loro. Vedo un gruppo unito, quando faccio gol tutti dalla panchina si fiondano ad abbracciare i compagni. Il mio sogno sarebbe quello di poter cambiare 10 giocatori ogni partita”

Sull’avversario: “Andremo ad incontrare una squadra di blasone come il Foggia, che ironia della sorte, ha perso tre partite consecutive. Sappiamo tutti che chi gioca contro la Ternana dà qualcosa in più. Il Foggia paga il fatto di essere stata catapultata in Serie C in fretta e furia, sta pagando oltremodo la situazione di non aver potuto fare il precampionato. Ma ci sono giocatori molto importanti con esperienze in Serie B, i presupposti per una gara tosta ce ne sono, ma mi auguro che i ragazzi abbiano imparato che più si vince e più è difficile continuare a farlo, quando sei in cima è difficile rimanerci. Secondo me domani è la partita più difficile, c’è un Foggia affamato che non ha niente da perdere, vista la situazione di classifica, noi invece abbiamo tutto da perdere, avrei preferito affrontare una big”. Possibile sfida fra lui ed il nipote, in forza al Foggia: “Se scenderà in campo…vorrà dire che sono passati gli anni anche per me”, scherza.

Le ultime. Non dà indicazioni di formazione, il tecnico, aspetta domani per capire anche la consistenza del campo: “Se sarà troppo pesante dovrò schierare giocatori più strutturati”, spiega. “Ho delle idee chiare, ma a seconda delle condizioni del campo e metereologiche valuterò fino all’ultimo momento chi schierare. Qualcosa avevo in mente di cambiare, fare due gare ad alta intensità con un viaggio lungo non è facile. Il pressing alto sta dando risultati importanti, ma se sarà una gara come contro la Viterbese dovremo cambiare strategia”

Sulla stagione: ” Speravo di fare un buon avvio di stagione. Ho sempre pensato che il problema della Ternana non era tecnico o tattico, ma mentale. Il risultato non sempre rispecchia l’andamento della partita, la squadra mi è piaciuta più contro il Palermo che contro il Potenza, perciò domani sarà importante l’atteggiamento, per capire se abbiamo una linea di continuità mentale per arrivare a fine stagione. Non guardo la classifica, ma partita per partita, poi ci sono squadre che hanno ancora dei recuperi da fare. Abbiamo ancora margini di miglioramento fisico. Mammarella va messo in condizione di essere a pieno regime in alcune partite. Non è pensabile che lui o Vantaggiato facciano 38 partite, ma creargli un abito su misura per farli esprimere a certi livelli, con accorgimenti ad hoc”

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere