CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana-Perugia, derby di rigore: a Montalto risponde Di Carmine

Calcio EVIDENZA Perugia Terni Sport Extra

Ternana-Perugia, derby di rigore: a Montalto risponde Di Carmine

Alessandro Minestrini
Condividi

TERNANA-PERUGIA 1-1

TERNANA (3-3-1-3): Plizzari; Valjent, Gasparetto, Signorini; Varone, Paolucci, Defendi; Tremolada; Tiscione (27′ st Vitiello), Montalto (33′ st Angiulli), Carretta. A disp: Bleve, Vitiello, Ferretti, Marino, Favalli, Zanon L., Angiulli, Bombagi, Bordin, Capitani, Candellone, Finotto. All.: Pochesci.
PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Belmonte, Volta, Zanon D., Del Prete (17′ st Pajac); Brighi (36′ st Terrani), Colombatto, Bandinelli; Bonaiuto (1′ st Cerri); Han, Di Carmine. A disp: Nocchi, Santopadre, Monaco,Pajac, Casale, Bianco, Emmanuello, Cerri, Falco, Mustacchio, Terrani). All.: Breda
ARBITRO: Aureliano di Bologna (Galletto-Dei Giudici. IV Uomo: Santoro)
MARCATORI: Montalto (rig.) 35′ pt, Di Carmine (rig.) 45′ st
NOTE: Giornata fresca, terreno bagnato causa temporale. Spettatori 10000 circa. Ammoniti: Volta (P), Montalto (T), Signorini (T), Carretta (T). Espulso Volta (P) Recupero: pt 0′, st 5′. In tribuna il presidente della Lega serie B Mauro Balata

TERNI – Un punto per uno, non fa male a nessuno, soprattutto in una sfida caldissima come quella fra Ternana e Perugia. Al Liberati il punteggio finale è stato di 1-1. La gara ha visto la supremazia della squadra di Sandro Pochesci, che ha lottata fino all’ultimo per interrompere il digiuno derbistico di 10 anni. Poco chiara la prestazione dei grifoni, praticamente inesistenti nel primo tempo e più timidamente aggressivi nella ripresa. La prestazione di oggi, per i biancorossi, rappresenta un piccolo passo indietro, soprattutto in vista dell’importante match di Coppa Italia in programma giovedì (ore 18) contro l’Udinese in casa dei friulani.

La partita Coreografia da supersfida al Liberati, con uno stadio come mai quest’anno ma le vere sorprese sono nelle formazioni. Pochesci torna al 3-3-1-3 con Plizzari in porta e Tiscione, provato dall’inizio in settimana che si piazza nel tridente al posto di Finotto, che si accomoda in panchina. Nel Perugia torna la lunga assenza Del Prete che prende il posto di Pajac. Panchina anche per Monaco. Primo derby da ex per Damiano Zanon, mentre l’omonimo rossoverde è in panchina. L’equilibrio regna sovrano nelle prime battute di gara. Al 5′ il primo a provarci è Tremolanda, che nell’area perugina fa partire un traversone assai sbilenco che va fuori. Gasparetto al 7′ atterra Buonaiuto e il direttore di gara concede una punizione da posizione favorevole al Grifo che viene respinta dalla difesa rossoverde. Da un altro calcio piazzato scaturisce la prima vera palla gol delle fere al 18′. Punizione chirurgica battuta da Tiscione; Rosati coi pugni salva in corner. Pochi istanti più tardi anche Signorini prova a portare in vantaggio i suoi, ma il suo colpo di testa si spegne a lato della porta perugina. La Ternana domina in campo, mentre il Grifo è inconcludente e confuso. Al 35′ Del Prete tocca con il braccio un colpo di testa di Tiscione. Il verdetto dell’arbitro è inappellabile: calcio di rigore per i padroni di casa. Dal dischetto Montalto non sgarra e firma la rete dell’1-0. Al 40′ Rosati compie una prodezza e neutralizza un potente fendente di Varone da fuori area. A pochi attimi dalla fine del primo tempo, Volta e Montalto, dopo essersi affrontati a viso aperto, vengono ammoniti da Aureliano.

Secondo tempo. Al ritorno dalla pausa, Breda decide di far sedere in panchina Buonaiuto e di far entrare in campo Cerri. Il Perugia passa quindi dal 4-3-1-2 al 4-3-3. Prima risposta dei biancorossi al 3′. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Brighi tenta di sorprendere Plizzari da fuori area ma il suo tiro è troppo impreciso e si ricomincia con una rimessa dal fondo. Punizione stregata di Colombatto all’8′, con l’estremo ternano che vede passare la sfera poco sopra il proprio fortino. Al 17′ avvicendamento in difesa fra le file perugine, con Pajac che prende il posto di Del Prete. Contropiede per gli ospiti al 20′. Il croato si mette subito in evidenza, sparando un sinistro che viene ribattuto dal portiere casalingo. Al 27′, Plizzari e Volta si scontrano ed è necessario l’intervento degli staff medici di entrambe le squadre. Primo cambio per la Ternana al 27′: esce Tiscione per Vitiello. Al 30′ Gasparetto abbatte Cerri e l’arbitro decide per una punizione da posizione più che favorevole per i perugini. Il tiro del gigante di Parma viene rigettato dalla barriera. Successivamente, Carretta entra in ritardo su Zanon e viene punito con giallo. Al 34′ l’autore del gol del vantaggio delle fere, Montalto, viene sostituito da Angiulli. Breda vuole a tutti i costi il gol e al posto di Brighi, al 37′, inserisce Terrani. Grande ingenuità di Volta al 40′, che mette a terra irregolarmente Carretta. Per il centrale biancorosso è il secondo giallo e viene così mandato in anticipo negli spogliatoi. Al 44′ Di Carmine sfiora il pareggio. Cross di Pajac, il bomber incorna ma il pallone muore sul fondo. Al 45′ Terrani viene messo a terra davanti alla porta avversaria e il direttore di gara indica il dischetto. Il penalty viene calciato da Di Carmine che batte Plizzari ed è parità. Si gioca fino al 50′. Alla fine vive proteste da parte della squadra di casa e gazzarra che ha visto coinvolti giocatori di entrambe le formazioni.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere