CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, parla Paolucci: “A Chiavari per fare la partita”. L’Amerina si affilia

Calcio Terni Sport

Ternana, parla Paolucci: “A Chiavari per fare la partita”. L’Amerina si affilia

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Andrea Paolucci è l’uomo-ovunque del centrocampo della Ternana Unicusano: spetta a lui proporsi ai cronisti dopo l’allenamento. A soli 31 anni è uno dei leader della squadra se non altro per l’esperienza nel campionato cadetto. Spiega subito il perchè della scelta di Terni: “A Cittadella ho vissuto cinque anni e mezzo importanti, mi sentivo a casa – dice – ma l’ultimo anno ho giocato meno. Qui ho trovato nuove motivazioni e nuovi stimoli”.

Della sua posizione dice: “Sono un regista, ma mi adatto alle esigenze e alle necessità di squadra e tecnico. Come caratteristiche ho la verticalizzazione, controllo i miei attaccanti prima che mi arrivi la palla, per il resto giocare a due o a tre non importa. Pochesci? il tecnico ideale, perchè  riesce ad esaltare le caratteristiche di tutta la squadra. Mi trovo benissimo perchè il gioco è fatto di palla a terra e di palleggio, e questo rispecchia le mie caratteristiche”.

Sul prossimo match contro la Virtus Entella dice: “Andremo a Chiavari per fare la partita, poi dobbiamo cercare di abbinare le qualità di gestione aggiungendole alla capacità di fare la partita. Noi però abbiamo sempre la stessa identità di gioco, poi ci sono delle partite difficili dove gli avversari riescono a limitare le tue qualità. Il campo piccolo penso ci aiuterà visto che ci alleniamo sugli spazi stretti dell’antistadio”.

Amerina nell’orbita Ternana. Intanto, domani pomeriggio ad Amelia sarà presentata l’affiliazione del’Amerina con la Ternana. Il club fornirà ai rossoverdi strutture per il settore giovanile e ci sarà un filo diretto per i migliori giocatori, oltre a stages per gli allenatori: ” “Questo progetto – spiegano la Pernazza e il presidente dell’Amerina Dino Scaia – ha l’obiettivo di migliorare la qualità del settore giovanile che conta oggi più di 200 ragazzi provenienti da tutta la provincia di Terni, dai primi calci dei “Pulcini” fino ad arrivare alla categoria Juniores regionali. Un settore che è guidato da allenatori preparati e laureati in scienze motorie che seguono attentamente ogni calciatore. Questa collaborazione – aggiungono sindaco e presidente – unisce due società legate dagli stessi obiettivi: proseguire il percorso di ampliamento e miglioramento dei settori giovanili per portare quanti più giovani possibili del vivaio in prima squadra e dare sempre più valore, spazio e importanza allo sport nel nostro territorio. E’ quindi – concludono – motivo d’orgoglio poter iniziare questo cammino insieme a l’unica società professionistica della nostra provincia”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere