CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, parla l’ad Dominicis: “Longarini farà nomi e cognomi a fine stagione”

Calcio Terni Sport

Ternana, parla l’ad Dominicis: “Longarini farà nomi e cognomi a fine stagione”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – A margine della donazione effettuata dalla Ternana al reparto pediatria dell’ospedale di Terni, che consolida un rapporto di lungo corso, l’amministratore delegato della Ternana Stefano Dominicis si ferma a parlare coi cronisti anche di calcio. O meglio, delle cose parallele al calcio. L’ormai arcinoto triangolo Ternana-Lazio-Latina, che sembra prendere forma nonostante le smentite, gli ingressi possibili in società e tutto quello che gira intorno ad una stagione sbagliata.

“A fine stagione penso proprio che il presidente Longarini spiegherà tutto quanto, comunque vada a finire, sia che la squadra si salvi, sia che retroceda. La città chiede risposte ed è giusto che siano fornite, soprattutto in caso di retrocessione. Si dovranno spiegare tante cose, tanti particolari, con nomi e cognomi. Molti capiranno. Il presidente non si nasconde di certo”.

Appuntamento a maggio, quindi, ma intanto Dominicis, sollecitato dice la sua su tutto il resto: “Abbiamo smentito su Lotito e su Longarini alla Lazio perchè non c’è niente di vero (ma i giornali romani continuano a parlarne con insistenza ndr) Il presidente è amico di Lotito, ma non c’è niente a riguardo di Lazio e Latina, davvero”.  Quanto al possibile ingresso dell’imprenditore romano Francesco Becchetti in società Domincis dice: “Negli ultimi due-tre anni si sono presentati da me decine di persone, singoli o rappresentanti di cordate che volevano acquistare la Ternana: nessuna di queste era in grado, nè economicamente nè tecnicamente di reggere il peso di un club professionistico. Becchetti no, non l’ho incontrato”.  E alla domanda sull’interesse di Becchetti per le Fere dice: “Non lo so, Becchetti conosce il presidente ma finisce lì, il presidente conosce mezza Roma. Avrà incontrato qualcun altro al posto mio (il riferimento dei cronisti è a chi gestisce per conto del tribunale le quote tuttora sotto sequestro ndr). Non lo so, non so che dire, può anche essere. Io di certo non l’ho incontrato”.

Il discorso va poi sulla situazione attuale di classifica e su un possibile disimpegno della società in caso di retrocessione: “Non lo so, è presto – dice Dominicis- bisogna vedere come vanno le cose, dipende da tante cose”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere