CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana nel caos, Bandecchi conferma De Canio: “Arriva un ds”. Sarà Leone del Pescara

Calcio Sport

Ternana nel caos, Bandecchi conferma De Canio: “Arriva un ds”. Sarà Leone del Pescara

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Situazione caldissima in casa Ternana dopo l’incredibile sconfitta di Ravenna. Luigi De Canio sarebbe è stato per tutta la mattina ad  un passo dall’esonero. O almeno così sembrava. Stamattina infatti il tecnico era assente all’allenamento, diretto dal vice Ezio Brevi e dal collaboratore tecnico Fabris, entrambi uomini della società, come il preparatore Luca Coletti  mentre a Campitello oltre a De Canio erano assenti sia il suo fido collaboratore Filippo Orlando, sia  il preparatore Giuseppe Petralia.

Non solo: Diakitè, che di fatto era stato messo alla porta dal tecnico, era regolarmente in gruppo per preparare la gara di giovedì col Teramo. De Canio, mentre la squadra si allenava, ha parlato a lungo col presidente Ranucci al Liberati e subito dopo si è recato a Roma, presso la sede della Università Niccolò Cusano, a rapporto da Bandecchi.

Le voci si sono rincorse quindi per tutto il giorno, la società ha diramato un comunicato in mattinata nel quale parlava solo di ‘indisponibilità’ del tecnico a dirigere l’allenamento e che le voci dell’esonero erano infondate, tutta via il toto-sostituti è andato avanti sino alle 21.55, quando finalmente la società ha parlato, tramite un comunicato di Bandecchi. Nel quale, sostanzialmente, si conferma De Canio. O meglio, non si face cenno ad alcun cambio tecnico, mentre invece si annuncia l’arrivo – forse già domattina – di un direttore sportivo: “Mi sono impegnato in prima persona in questa riflessione per capire che decisioni prendere. Sono arrivato alla conclusione che questa fase della Ternana non poteva essere attribuita per intero a nessuno, che i risultati delle ultime partite non erano da attribuire a nessuna responsabilità totale e specifica“.

Direttore sportivo subito. Nel comunicato Bandecchi fa mea culpa per l’assenza di una figura vera di ds: ” La situazione deriva a mio avviso  da una serie di fattori che si determinano in seno alla Ternana nel momento in cui è venuta a mancare una figura importantissima come il Direttore Sportivo. Quindi ho immediatamente profuso tutti miei sforzi per cercare un DS di categoria superiore, con esperienza in Lega Pro, in B e in A. Questo perché il progetto della Ternana non cambia, dobbiamo fare del nostro meglio per tornare in B e poi continuare a sognare. Mi assumo ancora una volta la responsabilità per quello che non è successo di bello, momentaneamente, alla ternana, per gli scarsi risultati, per il fatto di non avere gli organici completati. La figura del DS è stata sempre latitante, anche quando lo abbiamo avuto non era un lavoro a pieno regime nella società. Questo ulteriore errore in buona fede da me commesso, oggi è stato da me sanato”.

E’ chiaramente la fine dell’esperienza del De Canio ‘alla Ferguson’, una sorta di ‘depotenziamento’, o meglio De Canio torna a fare il tecnico, con a fianco una figura più forte di Pagni come ds, che probabilmente avrà un peso, come si legge più avanti: “Nelle prossime ore comunicherò il nome del Ds, un professionista di spessore , qualificato, di categoria superiore che ha lavorato in tutte le categorie, che ha fatto miracoli in serie C , con squadre che non avrebbero mai sognato grandi vittorie. Ho parlate con varie persone titolate per il ruolo e la mia scelta è caduta su un grande professionista che mi auguro prenda il suo incarico con noi domani, oppure ce lo porterà  Babbo Natale il 25 dicembre.Lo sforzo che stiamo facendo nell’individuare il tassello giusto da inserire, mi vede concentrato per il bene della ternana – continua Bandecchi –  non è un problema economico, ma bisogna trovare il profilo giusto, un ulteriore investimento per inserire questa gamba che mancava al tavolo , che forse non ha permesso al Mister di confrontarsi con un grandi professionisti del calcio, che masticano calcio da anni, e credo che  questa cosa forse ha messo l’allenatore in difficoltà nel rapporto con lo spogliatoio e anche con la piazza. Quindi è oggi fondamentale che la ternana si sia munita di un Ds di spessore, la vera novità per noi prima dell’inizio della pausa”

Leone. Il nome che pare probabile è quello di Luca Leone, direttore sportivo in carica del pescara in B (per questo non è ancora certa la data del suo arrivo), ex ds del Lanciano ma soprattutto, l’uomo che sbagliò il rigore decisivo nello spareggio di Cesena fra Ternana e Cheti, che riportò la Ternana in C1.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo