CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana, l’anno nuovo al Liberati comincia con un sorriso: Rende ko

Calcio Terni Sport

Ternana, l’anno nuovo al Liberati comincia con un sorriso: Rende ko

Redazione sportiva
Condividi

Foto Ternana Calcio

TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi (40’st Proietti), Diakitè, Bergamelli, Mammarella; Damian (22’st Defendi), Palumbo, Salzano; Partipilo (29’st Furlan); Vantaggiato (29’st Ferrante), Marilungo (22’st Torromino). A disp.: Marcone, Tozzo, Celli, Suagher, Russo,  Sini,Nesta. All.:Gallo
RENDE (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Nossa (16’st Ampollini), Bruno, Origlio; Collocolo, Murati, Fornito (30’st Cipolla); Morselli, Rossini, Giannotti (16’st Godano). A disp.: Palermo, Borsellini,   Libertazzi, Germinio, Blaze, Ndiaye, Coly. All. Tricarico-Guardia
ARBITRO: Bitonti di Bologna (assistenti: Teodori- Pompei Poentini)
MARCATORI: 12’st Vantaggiato (T), 16’st Partipilo (T), 8’st Mammarella (T), 14’st rig Vitofrancesco (R)
NOTE: Giornata fredda, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 10.000 circa, presenti 3 tifosi da Rende. Ammoniti: Bruno (R), Partipilo (T). Calci d’angolo: 7-2. Recupero 1’pt 3’st

TERNI– Missione Rende compiuta. La Ternana inizia l’anno solare delle partite casalinghe con un successo netto (3-1) contro la formazione calabrese che non è stato più netto solo perchè in uno dei rari lampi del match, i biancorossi sono riusciti a guadagnarsi e realizzare un rigore. Il trittico di gare interne contro avversari di bassa classifica parte con tre punti pesantissimi che mantengono i rossoverdi in scia alla Reggina, vittoriosa al 94′ su rigore a Bisceglie dopo averne sbagliato uno.

Le scelte. Gallo conferma la difesa di Potenza con Diakitè e Bergamelli, Damian al posto di Paghera a centrocampo e la coppia d’attacco Vantaggiato-Marilungo. Tricarico e Guardia (l’allenatore non ha il patentino ed è affiancato da quello delle giovanili) ritrova Vitofrancesco e schiera Fornito a centrocampo dall’inizio rinunciando a Cipolla. Origlio vince il ballottaggio a sinistra con Blaze.

Primo tempo. Si parte al piccolo trotto. Come previsto è la Ternana che tiene in mano il pallino del gioco, schiacciando il Rende nella sua metà campo, ma la retroguardia calabrese  tiene botta. Al 12′ arriva il vantaggio della Ternana dopo una verticalizzazione di Partipilo che prende palla a centrocampo e lancia il contropiede per Vantaggiato che da fuori area scaglia un tiro non potentissimo, sul quale il portiere Savelloni si fa sorprendere: palla che scivola rasoterra nell’angolino alla sua destra.

Il Rende ha evidenti problemi e dopo il gol rossoverde emergono tutti, tanto che al 16′ i rossoverdi raddoppiano: su una rimessa di Mammarella, palla in mezzo con Partipilo che si fa largo e avanza sino al limite dell’area, da dove batte Savelloni in bello stile. Palla al centro e la Ternana potrebbe addirittura triplicare con Marilungo, che manca il gol di pochissimo spedendo a lato un bel pallone. Ancora Ternana al 25′: Damian, servito in area da Palumbo, manca clamorosamente il controllo del pallone a tu per tu con il portiere. Poi si vede la formazione calabrese con Fornito che raccoglie un bel rimpallo e impegna Iannarilli alla parata d’istinto. Si gioca praticamente ad una sola porta, con la Ternana che fino al fischio di metà gara va ancora tre volte vicina al gol, due con Damian e una con Partipilo e il Rende che ci prova una volta con Collocolo, assistito da Morselli (parata di Iannarilli).

Secondo tempo. Si riparte lungo lo stesso filo rosso: Parodi ha una grandissima occasione, su assist di Damian, ma il suo tiro è strozzato e termina a fil di palo. Poi al minuto 8, Vantaggiato viene atterrato all’altezza dei 25 metri: punizione chrirurgica di Mammarella che scavalca la barriera e supera Savelloni. Nell’unico lampo, il Rende si guadagna improvvisamente un rigore: Giannotti sorprende Parodi, costringendolo al fallo, dal dischetto segna Vitofrancesco.

Partita vivace: il Rende sfiora il 3-2 con un rasoterra di Morselli a lato, subito dopo Partipilo ha la possibilità di segnare un rigore in movimento ma lo sbaglia, tirando a sua volta a lato.  Gallo mette dentro Torromino e Defendi per uno spento Marilungo e Damian e poi toglie anche gli stanchi Vantaggiato e Partipilo per Furlan e Ferrante. La partita scende di tono, azioni confuse da una parte e dall’altra, al 37′ Salzano manca una bella occasione dopo una mischia in area rendese. Il ritorno in campo di Proietti dopo oltre due mesi chiude il match.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere