CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, la lunga sera di Coppa Italia: battuto il Pontedera ai rigori

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana, la lunga sera di Coppa Italia: battuto il Pontedera ai rigori

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Fazio, Gasparetto (11’sts Mazzarani), Bergamelli, Lopez; Altobelli, Vives, Giraudo; Nesta (33’st Repossi), Vantaggiato, Defendi. A disp: Vitali, Mennini, Diakhite. All. De Canio.
PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; Magrini, Borri, Ropolo; Fontanesi, Calcagni (42’st Gargiulo), Caponi, La Vigna (8’pts Bruzzo), Masetti (28’st Benedetti A); Mannini, Pinzauti (18’st Tommasini) A disp: Sarri, Bianchi, Benassai, Giuliani, Vettori, Pandolfi, Raimo, Benedetti R.. All: Maraia.
ARBITRO: Camplone di Pescara (assistenti: Di Giacinto-Micaroni IV Uomo Feliciani)
MARCATORI: 13’pt La Vigna (P), 27’pt rig Vantaggiato (T)
SEQUENZA RIGORI: Mannini (P) gol, Lopez (T) gol, Gargiulo  (P) alto, Vantaggiato (T), Borri (P) gol, Defendi (T) gol, Tomassini (P) parato, Altobelli (T) gol.
NOTE: serata caldissima, spettatori 2066. Ammoniti: nessuno. Calci d’angolo 7-2. Recupero 0’pt 2’st. In tribuna il sindaco Latini, l’assessore allo sport Proietti e quello alla scuola Alessandrini

TERNI – La prima stagionale della Ternana va oltre il 120′: ci vogliono infatti i calci di rigore per stabilire l’avversaria del Carpi al secondo turno di Coppa Italia. Saranno i rossoverdi a sfidare gli emiliani: col Pontedera finisce 5-3 con i 90 regolamentari chiusi sull’1-1 e i supplementari avari di emozioni

Le squadre. Potremmo quasi dire ‘è un ritorno ai vecchi’ tempi: appena 16 i giocatori convocati da De Canio sui 23 a disposizione. Anche se rispetto alle convocazioni ci sono Mennini e Diakhitè, entrambi in panchina.Paolucci ceduto alla Virtus Entella, prima apparizione per Giraudo, confermato il baby Gian Marco Nesta, classe 2000. Pontedera al lavoro da appena 4 giorni, squadra giovanissima, con molti Under 20.

Primo tempo. Ritmi lentissimi, caldo africano. La Ternana parte bene, ma al primo affondo segna il Pontedera: La Vigna si libera di un difensore rossoverde e batte Iannarilli con un tocco sotto. Ternana che reagisce e al 22′ va vicino al pari: Lopez imbecca Vives che manda a lato di poco, poi al 28′ il pareggio arriva su rigore: Masetti stende Fazio, dal dischetto non sbaglia Vantaggiato, che quindi segna il primo gol ufficiale rossoverde.

I gol sono l’unica cosa paragonabile al calcio del primo tempo, eccezion fatta per il tentativo di Altobelli in diagonale che finisce a lato. Occasioni più nitida comunque rispetto a quella di Defendi al minuto 47.

Secondo tempo. Ternana che riparte a caccia del vantaggio e al 9′ si affaccia da corner con un colpo di testa di Gasparetto a lato di poco. Subito dopo gran botta di Nesta, che il portiere toscano para a terra. Al 15’Giraudo apre per Lopez che crossa a cercare la testa di Vantaggiato, il quale però manda alto. Poi il nulla assoluto sino all’ingresso di Repossi che al 38′ impegna Biggeri dopo aver dribblato un avversario. Al 41′ ci prova vantaggiato al volo, con respinta del portiere ospite. Si va all’overtime.

Supplementari. Al 5′ pts clamoroso batti e ribatti in area toscana dal quale il portiere Biggeri esce indenne. Parte tutto col colpo di testa di Gasparetto che centra due legni poi viene ricacciato fuori: sulla ribattuta c’è Vives ma un difensore si immola salvando il portiere. Il Pontedera risponde con Mannini, che però trova Iannarilli pronto alla parata. Il secondo tempo si gioca praticamente soltanto per gli almanacchi – che registrano l’esordio nei professionisti di Mazzarani, difensore classe 2000- perchè le squadre (a parte il gol mangiato da Tommasini a un minuto dalla fine) non ne hanno più. Ai rigori il Pontedera ne sbaglia due, la Ternana nessuna e si regala il Carpi.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo