CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana ko nel big match a Reggio Calabria: ora la vetta è una chimera

Calcio Sport

Ternana ko nel big match a Reggio Calabria: ora la vetta è una chimera

Redazione sportiva
Condividi

REGGINA (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi (29’st Nielsen), De Rose, Liotti (29’st Rubin); Bellomo (23’st De Francesco); Corazza, Denis (10st Reginaldo). A disp.: Farroni, Bertoncini, Marchi, Rolando,  Mastour, Paolucci, Rivas,Sarao. All.: Toscano
TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Russo, Celli (18’st Sini), Mammarella; Paghera (1’st Salzano), Palumbo (37’st Furlan), Defendi (18’st Proietti); Partipilo; Ferrante (14’st Vantaggiato), Marilungo. A disp.: Pernini, Tozzo, Bergamelli, Mucciante, Verna, Niosi, Onesti. All: Gallo.
ARBITRO: Meraviglia di Pistoia (assistenti:Yoshikawa e Rinaldi di Roma 1).
MARCATORI: 30’pt Liotti
NOTE: Spettatori 12296 dei quali 90 da Terni. Nessuno striscione dei tifosi rossoverdi in segno di lutto per la morte dell’ex pugile e tifoso rossoverde Vasco Schiarea. Ammoniti: Bellomo (R), Pagaera (T), Gasparetto (R) e il medico sociale reggino Favasuli. Calci d’angolo: 2-5  Recupero 1’pt 5’st

REGGIO CALABRIA – Basta un gol di Daniele Liotti alla Reggina per vincere il big match contro la Ternana. Al Granillo finisce 1-0 per la formazione dell’ex Toscano, che vola a +11

Le scelte Toscano conferma le indiscrezioni della vigilia, sciogliendo in favore di Bellomo il ballottaggio con  Rivas e mettendo Corazza invece di Reginaldo al fianco di Denis. Gallo sceglie Russo al fianco di Celli e Defendi a centrocampo con Marilungo, bestia nera dei reggini al fianco di Ferrante.

Primo tempo. Il match rispecchia il valore delle squadre: non è bello e le azioni sono  assai manovrate. Entrambe le formazioni però hanno voglia di vincere e si vede. Celli e Ferrante, quest’ultimo al volo, aprono le danze, poi si vede la Reggina, con Bianchi che pesca Iannarilli in una pericolosa uscita di testa, palla a lato.  Al 20′ ancora Fere: azione di Partipilo che supera due avversari e serve Defendi, il cui tiro è ribattuto.

Sale la Reggina che ha due occasioni in sequenza, prima la punizione di Liotti dalla distanza parata da Iannarilli poi un tentativo ravvicinato di Corazza, sfruttando un errore della difesa rossoverde, sul quale Iannarilli interviene da campione. Nulla può però, sulla botta dai 25 metri a mezza altezza di Liotti che riceve palla, stoppa e tira, pescando l’angolo lontano. Reazione timida della Ternana, mentre la Reggina sfiora il gol con un tiro di Bellomo sopra la traversa. Prima però c’era stato un fallo su Paghera non ravvisato dall’arbitro.

Secondo tempo. La ripresa si apre con l’ingresso di Salzano al posto di Paghera e con una botta dai 20 metri di Palumbo, parata in tuffo da Guarna. Poi entrano da una parte Reginaldo e dall’altra Vantaggiato, largo ai bomber d’esperienza. Al primo pallone toccato, Vantaggiato libera subito al tiro Marilungo dopo aver vinto un contrasto: palla alta di pochissimo. Al 25′ botta  e risposta, con Reginaldo ‘egoista’ che spreca un buon pallone e poi Proietti che manda altissimo. Si chiude con la Reggina schiacciata nella sua area e due tentativi vani di Mammarella e Vantaggiato. Vince la Reggina e ipoteca il campionato.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo