venerdì 18 Giugno 2021 - 23:03
31.9 C
Rome

Ternana insaziabile: ne fa tre al Como, la Supercoppa si assegnerà nel derby

Salzano, Falletti e Peralta timbrano il 3-0 al Sinigaglia: sabato, nel derby al Liberati, basterà un pareggio contro il Perugia per alzare il trofeo

COMO (3-4-1-2): Bolchini; Iovine, Bovolon, De Nuzzo; Terrani (25’st Daniels), Celeghin, Bellemo, Dkidak (41’st Soldi); Gatto (37’st Vincenzi; Cicconi (1’st Rosseti), Gabrielloni (25’st Walker). A disp: Zanotti,   Koffi,  Ferrari. All: Gattuso.
TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Proietti (13’st Paghera), Salzano; Partipilo (30’st Russo), Falletti (19’st Peralta), Furlan (30’st Torromino); Vantaggiato (19’st Raicevic).  A disp.: Casadei, Laverone, Frascatore, Russo, Damian, Onesti, Torromino,  Ferrante. All.: Lucarelli.
ARBITRO: Fontani di Siena (assistenti Di Pasquale-Micalizzi IV Uomo Giordano)
MARCATORI: 21’pt Salzano (T), 40’pt Vantaggiato (T), 25’st Peralta (T)
NOTE: Giornata fresca, terreno di gioco in buone condizioni, partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: Falletti (T), De Nuzzo (C), Bellemo (C), Paghera (T), Boben (T). Calci d’angolo: 1-3. Recupero 1’pt 5’st

COMO–  Basta una Ternana a sprazzi per battere un Como molto sottotono nel secondo match di Supercoppa: al Sinigaglia finisce 3-0 per i rossoverdi e dunque sabato, nel derby al Liberati, basterà un pareggio contro il Perugia per alzare il trofeo.

Le scelte. Nel Como infortunio dell’ultim’ora del portiere Facchin, in campo Bolchini. Difesa rivoluzionata per le tante assenze, a centrocampo mancano anche gli squalificati Arrigoni e H’Maidat. Nella Ternana, che deve vincere per poter gestire meglio il derby di sabato, Iannarilli in campo nonostante le non perfette condizioni. Assenti Palumbo e Celli, entrambi infortunati.

Primo tempo. Si parte con le squadre che accusano un po’ la stanchezza del campionato. Poche azioni, molti fuorigioco. La Ternana si vede per prima con Falletti dai 20 metri, col tiro che va altissimo. Il Como risponde con una bella girata di Gabrielloni, anche questa alta poi al 18′ ci prova Partipilo con un tiro centrale, che Bolchini para. Al 21′ il vantaggio rossoverde con Salzano, complice un errore di Bolchini: stop in corsa di Defendi e palla in mezzo per Salzano che con un tiro potente beffa il portiere, sorpreso, che si è visto rimbalzare davanti la palla. Appena due giri di lancette e la Ternana potrebbe raddoppiare con Furlan, ma stavolta Bolchini è attento.

Nonostante il gol, la manovra della Ternana non è brillante ed il Como resta guardingo. Al 37′ occasionissima per il raddoppio: cross di Mammarella, l’attaccante anticipa tutti di testa, ma il pallone sfiora il palo: Solo questione di minuti, perchè il 2-0 arriva al 41′: cross di Defendi ed anticipo di Vantaggiato che di testa in tuffo supera Bolchini.

Secondo tempo. Ripresa che parte nel segno del Como:  Salzano perde malamente palla a centrocampo, tiro cross di Dkidak, Gabrielloni non arriva per pochissimo in scivolata sul pallone da due passi.

Al 14′ brivido per i rossoverdi con Iannarilli che sbaglia con i piedi su un retropassaggio: il pallone è intercettato da Salzano che la butta fuori. La Ternana fa girare i giocatori e col Como alle corde le bastano gli strappi, come quello del 24′: cross di Furlan per Peralta a centro area e tiro dell’argentino che buca le mani ad un incerto Bolchini. Al 34′ Raicevic sul filo del fuorigioco – forse oltre – sfiora il poker: a tu per tu con il portiere però calcia malamente fuori. Il Como si vede al 42′ con una conclusione di Iovine che finisce fuori.

Nel finale Iannarilli si esibisce in una clamorosa mezza rovesciata per spazzare via dalla porta un incertissimo retropassaggio di Peralta. Poi poco altro sino al fischio finale.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi