CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana da incubo: con l’Albinoleffe oltre la partita perde la faccia

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana da incubo: con l’Albinoleffe oltre la partita perde la faccia

Emanuele Lombardini
Condividi

ALBINOLEFFE (4-4-2): Cortinovis; Gusu, Gavazzi, Stefanelli (40’st Sabotic), Mondonico; Gonzi, Genevier, Romizi, Sbaffo (20’st Giorgione); Cori (31’st Kouko), Razzitti (1’st Nichetti). A disp.: Athanasiou, Coser, Mandelli, Ravasio, Sibilli, Ruffini. All.: Marcolini.
TERNANA (4-3-3): Gagno; Defendi, Diakitè, Russo, Bergamelli; Rivas (7’st Bifulco), Altobelli, Pobega; Frediani (14’st Boateng), Marilungo, Furlan (34’st Vantaggiato) A disp,: Iannarilli, Fazio, Vitali, Hristov, Paghera, Callegari. All.: Calori.
ARBITRO. Cudini di Fermo (assistenti Fraggetta-Politi)
MARCATORI: 6’pt Razzitti (A), 14’pt Sbaffo (A), 28’pt rig Marilungo (T)
NOTE: Ammonito Defendi (T), Gavazzi (A), Cortinovis (A). Espulsi 27’pt Romizi (A) per fallo di mano in area, 37’st Altobelli (T) per comportamento non regolamentare

BERGAMO – E adesso, per favore tutti a in ritiro. La Ternana perde contro l’ormai ex ultima in classifica Albinoleffe, ma oltre ai tre punti ci lascia anche la faccia. Mai reattiva, mai pericolosa, incapace persino di sfruttare un tempo e mezzo con un uomo in più. Finisce 2-1, solo perchè la formazione bergamasca è poca cosa.

Le scelte. Calori sceglie Rivas e Frediani, il primo nel tridente di centrocampo, il secondo in quello di attacco insieme a Furlan e Marilungo. Fazio in panchina, gioca Diakitè. In casa azzurroceleste l’unica novità è Razzitti al fianco di Cori, visto che Gonzi recupera ed è regolarmente in campo.

Primo tempo. Ternana in versione ‘Tafazzi’ nei primi 15 minuti. Al 6′, alla prima azione, su calcio di punizione, la difesa  si addormenta e libera al tifo Razzitti, che poco fuori area trova il passaggio giusto. Reazione rossoverde nessuna e anzi al 13′ l’Albinoleffe addirittura raddoppia: pallonetto da centrocampo di Sbaffo che raccoglie un passaggio sbagliato a centrocampo di Daikitè e pesca Gagno fuori dai pali. Al 20′  nuovo errore di Diakitè che sbaglia un semplice passaggio, Sbaffo intercetta e va al tiro dal limite parato da Gagno.

Una Ternana completamente stordita, che si butta tutta in avanti con fretta e disordine: palloni in area senza cognizione di causa e poche cose realmente costruite. Su una delle tante palle in area di rigore Romizi ci mette la mano e l’arbitro assegna un giusto rigore che Marilungo trasforma di potenza. Rossoverdi anche con l’uomo in più visto il rosso all’ex Bari. L’Albinoleffe reagisce e al 31′ va vicino al 3-1: cross col goniometro Sbaffo per Gonzi che appoggia di testa a Gagno, a seguire, punizione di Frediani e ponte di Marilungo per Diakitè che manda a lato di poco. Prima del riposo, gran botta di Pobega dal limite e palla deviata in angolo da Cortinovis.

Secondo tempo. Male la Ternana, se possibile ancora peggiore nel secondo tempo rispetto al primo, perchè nel secondo tempo l’Albinoleffe non fa assolutamente niente, limitandosi a difendere il vantaggio con l’uomo in mano. La Ternana si vede al 7′ con un tiro di Furlan a lato, poi una serie di cross per nessuno e una squadra sempre più nervosa. Al 23′ proteste della Ternana per un secondo possibile tocco di mano in area dell’AlbinoLeffe ma l’arbitro lascia giocare. I cambi non danno la scossa alla Ternana che si affaccia poco e male. Il tiro di Defendi bloccato a terra da Cortinovis è l’ultima occasione e siamo appena al 27′. Al 35′ si scatena una rissa che porta al rosso per Altobelli. Segue l’agonia del recupero. Crisi nera, nerissima, Bandecchi ha promesso di esserci, intervenga.

 

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere