CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana, il Tar accoglie il ricorso: si ritorna al Collegio di Garanzia. Niente calcio sino al 9 ottobre

Calcio EVIDENZA Terni Sport Extra

Ternana, il Tar accoglie il ricorso: si ritorna al Collegio di Garanzia. Niente calcio sino al 9 ottobre

Redazione sportiva
Condividi

I tifosi della Ternana

TERNI – E’ arrivata l’ufficialità della Lega Pro: mercoledì non si giocherà Ternana-Rimini, prima giornata del campionato di serie C girone B.

Il Tar del Lazio infatti ha accolto l’istanza cautelativa chiesta dagli avvocati della Ternana Fabio Giotti, Massimo Proietti e Mario Spasiano, sospendendo il giudizio del Collegio di Garanzia per il mancato esercizio del diritto di difesa. Lo aveva annunciato Bandecchi, alla fine della presentazione dei giorni scorsi e lo ‘scherzo’ si è concretizzato. Il Tar ha rimandato le carte al Colleio di Garanzia del Coni che dovrà ripronunciarsi prima di tutto sulla ‘eccezione’, ovvero nel merito della serie B a 22 squadre e poi eventualmente, su chi ne ha diritto.

Ricorso similare, contro le altre ricorrenti e contro le formazioni di serie B aveva presentato anche la Pro Vercelli, con identico esito.

Appuntamento all’udienza del 9 ottobre. E nel frattempo, niente calcio per Ternana, Pro Vercelli, Novara, Catania e Siena, ovvero le cinque squadre coinvolte, sino al 9 ottobre.

Ecco il testo del dispositivo:

Soc. Ternana Calcio S.p.A., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Mario Rosario Spasiano, Massimo Proietti e Fabio Giotti, contro

Collegio Garanzia Sport – Coni non costituito in giudizio; Lega Nazionale Professionisti Serie B, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dagli avvocati Avilio Presutti e Marco Laudani, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso lo studio Avilio Presutti in Roma, piazza San Salvatore in Lauro 10; per l’accertamento e la declaratoria di nullità o l’annullamento, in una alla remissione al Collegio di Garanzia dello Sport, previa adozione di idonee misure cautelari ex art. 56 c.p.a., della decisione del Collegio di Garanzia dello Sport prot. n. 676/2018 dell’11 settembre 2018 (Doc. 2) con la quale l’adito Collegio, riuniti i ricorsi RG nn. 73/2018, 74/2018, 75/2018 e 76/2018 (il primo e il terzo promossi dalla Società Ternana, attuale ricorrente) in mancanza di qualsiasi eccezione di alcuna delle parti in causa, a seguito della camera di consiglio, senza alcuna comunicazione e tantomeno contraddittorio sul punto, ha dichiarato inammissibili i ricorsi stessi ritenendo che avrebbero dovuto essere proposti innanzi agli Organi di Giustizia Federale ex art. 30 CGS CONI e 43 bis CGS FIGC e non direttamente al Collegio di Garanzia ex art. 54, comma 1, CGS CONI;

Visti il ricorso e i relativi allegati; Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dalla società ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm.; Ritenuto che – in considerazione del danno rappresentato (connesso all’avvio del Campionato di Lega Pro, a cui è attualmente iscritta la società ricorrente, per il 19 settembre 2018) – sussistano i presupposti per l’accoglimento della predetta istanza, ai fini del riesame in tempo utile, da parte del Collegio di Garanzia dello Sport, dei motivi di ricorso, ai fini del possibile ripescaggio della predetta società Ternana Calcio;

P.Q.M. Accoglie l’istanza di misure cautelari monocratiche, nei termini precisati in motivazione e fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 9 ottobre 2018. Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti”.

Bandecchi “Sono contento, il primo grado di giudizio indipendente e fuori dal Coni e dallo sport ha subito detto quello che mi aspettavo, e cioè che la sentenza che ci ha visto umiliati deve essere annullata, e che il tribunale adesso deve decidere qualcosa” ha sottolineato il patron della Ternana Bandecchi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere