CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, il cuore e la grinta non bastano: pari in bianco col Palermo

Calcio Sport

Ternana, il cuore e la grinta non bastano: pari in bianco col Palermo

Redazione sportiva
Condividi

TERNANA: (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi (27′ st Laverone), Suagher, Diakité, Mammarella; Damian (12′ st Proietti), Kontek; Partipilo (27′ st Peralta), Falletti, Furlan (12′ st Torromino); Vantaggiato (17′ st Raičević). A disp.: Vitali, Russo, Boben, Paghera, Palumbo, Frascatore. All.: Lucarelli
PALERMO (3-5-2): Pelagotti; Somma, Lancini, Marconi; Doda (17′ st Accardi), Odjer, Palazzi (14′ pt Broh), Martin, Valente; Rauti (45′ st Floriano), Saraniti (17′ st Lucca). A disp.: Fallani, Silipo, Peretti, Kanoute, Cangemi, Marong. All.: Boscaglia
Arbitro: Gualtieri di Asti (assistenti Niedda-D’Elia IV Uomo Pashuku)
Note: Giornata primaverile ma terreno pesante per le piogge cadute in mattinata. Partita giocata a porte chiuse. Ammoniti Ammoniti: Lancini (P.); Defendi, Furlan e Falletti (T.) Calci d’angolo 5-6. Recupero 1 ‘pt 3’ st

TERNI– Finisce in bianco al Liberati: 0-0 fra Ternana e Palermo ma i rossoverdi si mangiano le mani per almeno due nitide occasioni non sfruttate. I siciliani, dal canto loro, hanno costruito poco ed impensierito i rossoverdi solo con Rauti. Prosegue la serie senza vittorie casalinghe delle Fere, l’ultimo a perdere è stato…Lucarelli, nei playoff, con il Catania. Monumentale la prova di Kontek, ormai riscoperto mediano

Le scelte. Rossoverdi con la stessa formazione di domenica scorsa, tutti i nuovi in panchina.Boscaglia si schiera a sorpresa con un 3-5-2 che diventa 5–3-2 in fase difensiva, con Rauti e Saraniti di punta, l’albanese Doda esterno alto e Martin al fianco di Odjer e Palazzi, anche se l’ex Monza dovrà uscire al 14′ per infortunio lasciando il posto a Broh.

Primo tempo. Meglio il Palermo nella prima parte del match: rosanero baldanzosi in avanti anche grazie alla gioventù dei suoi ragazzi. La Ternana ci mette un po’ per prendere le misure al match. Siciliani pericolosi su punizione con Martin, la Ternana risponde su punizione con Mammarella, spiovente in area che va fuori. Subito dopo (18′) giocata in contropiede lanciata da Falletti che poi mette in mezzo per Damian, il portiere Pelagotti manda in angolo. Vantaggiato ha un bel pallone di testa al 21′ su calcio d’angolo di Mammarella, Pelagotti ci arriva.

La Ternana prova a salire e ci riesce, ma apre gli spazi alle ripartenze rosanero: al 23′ accelerazione improvvisa dalle retrovie di Rauti, difesa rossoverde scoperta e palla a lato di pochissimo. Di nuovo Pelagotti su Vantaggiato, poi al 28′ Falletti mette il turbo: prende palla a centrocampo e si invola in area, presentandosi davanti al portiere, con la palla che va alta di poco. Ancora botta e risposta: al 32′  Rauti, brucia di nuovo i rossoverdi. Accelerazione ma poi arriva al tiro e sbaglia mira. Risponde Partipilo: cross col contagiri di Mammarella e girata dell’ex barese. Pelagotti resta sul posto ma il pallone va alto

Secondo tempo. Subito Ternana in attacco: calcio di punizione. Mammarella dal limite, palla in mezzo, spazza via la difesa. Sulla prosecuzione Palermo schiacciato in area, scambio Vantaggiato-Partipilo con l’ex barese che resta a terra. L’arbitro lascia correre. Al 7′ colpo a botta sicura, su assist di Partipilo e grande deviazione in angolo di Pelagotti. Al 16′ ancora Rauti: contropiede dell’ex Toro che si fa mezzo campo palla al piede poi serve Saraniti, i rossoverdi rimediano in angolo.

Al 27′ il neoentrato Raicevic ha una grande occasione: Mammarella che apre per il montenegrino che ci prova in spaccata sottomisura, Pelagotti si supera. Finale scoppiettante: prima il Palermo sfiora il gol con Martin su punizione, poi lo sfiora la Ternana: Raicevic solo in area calcia in diagonale male. Salvano in due del Palermo. Nel finale rovesciata in area di Torromino e tocco di petto di un difensore. I rossoverdi chiedono il rigore ma l’arbitro lascia correre e fa bene perchè la palla è stata colpita col petto. La decisione fa il paio con quello reclamato nel primo tempo dai rosanero per un tocco col corpo che a detta di Boscaglia era col braccio. Pari e patta anche su questo fronte.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere