CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, i termini del ricorso: Ferranti porta la vicenda in Comune, preso Altobelli

Cronaca e Attualità Terni

Ternana, i termini del ricorso: Ferranti porta la vicenda in Comune, preso Altobelli

Redazione
Condividi

TERNI – La questione della Ternana fra il Parlamento, Palazzo Spada e lo studio degli avvocati. Dopo l’annuncio dell’onorevole Nevi di voler portare la questione a Montecitorio con una interrogazione, il presidente del consiglio comunale Francesco Ferranti annuncia di voler dare seguito alla interrogazione del collega di partito.

In una nota dice: “Vista la situazione di palese penalizzazione che interessa la Ternana calcio a seguito delle decisioni del tribunale sportivo federale, convocherò ad inizio della prossima settimana la conferenza dei presidenti di Palazzo Spada, per dare seguito all’ interrogazione presentata dall’onorevole Nevi e anche alle prese di posizione del sindaco e pertanto discutere una bozza di atto d’ indirizzo che illustrerò ai capigruppo Con questo atto da inviare al Coni, al Ministero per lo Sport e alla Lega di Serie B, vorrei che il consiglio comunale esprimesse tutto il disappunto di una città e dei nostri tifosi per una sentenza che mortifica Terni e gli sportivi ternani ma anche chi in generale nel mondo del lavoro, nel mondo dello sport e nella vita in generale rispetta le regole e si ispira a principi di correttezza e di virtuosità. È a mio giudizio inaccettabile  che fino a pochi giorni fa il mondo del calcio impegnasse le società ad essere in ordine con i conti e ad essere trasparenti e corrette nei bilanci e poi all’improvviso tutto ciò divenga insignificante e chi lo ha fatto sia trattato a pesci in faccia, far passare silenti questo principio significherebbe danneggiare non solo la Ternana Calcio ma anche la credibilità del calcio nazionale in generale (già ai minimi storici) e per finire la dignità della nostra città. Chiederò in conferenza dei capigruppo di inserire questo atto all’ordine del giorno di una delle due sedute che ho fatto convocare per la settimana prossima”.

Ricorso e ripescaggio. Intanto oggi gli avvocati della Ternana Fabio Giotti e Massimo Proietti hanno annunciato in una conferenza stampa, di aver presentato il ricorso contro la riammissione del Novara nella graduatoria di ripescaggio e contemporaneamente di aver presentato la domanda di ripescaggio in serie B.

Il collegio di difesa  si è arricchito di due altri legali, il professor Paolo Tanda, che insegna all’Università Niccolò Cusano e il professor Mario Spasiano, dell’Università di Napoli: “Ci siamo premuniti di fare ricorso in tempi molto brevi- dicono –  nella malaugurata ipotesi di respingimento della giustizia sportiva vogliamo ricorrere anche in sede amministrativa. Le nostre posizioni sono altamente fondate, le motivazioni che accolgono la richiesta del Novara ci lascia perplessi”.

Così l’avvocato Proietti: “Il Tribunale Federale ha riqualificato il ricorso. Questo ricorso è stato presentato dal Novara citando una norma errata, quindi due articoli, il 43 bis e il 31, che non consentirebbero, anzi non avrebbero consentito al ricorso di avere successo, viene riqualificato dal Tribunale Federale, ai sensi dell’articolo 30, ritenendo quindi che come norma residuale consente al Novara di avere un risposta nel merito e questo in quanto nel corpo del motivo di ricorso era comprensibile la censura. Questo è sostanzialmente il ragionamento, sul quale ovviamente non siamo d’accordo, poiché in oltre riteniamo che la possibilità del ricorso in via residuale era possibile, non ai sensi dell’articolo 30, ma di un’altra norma da noi indicata e in virtù della quale il Novara avrebbe dovuto procedere. Sotto questo profilo c’è una questione preliminare di notevole importanza.”

Gli fa eco l’avvocato Giotti: “C’è una carenza di legittimazione da parte del Novara nel presentare un ricorso con queste caratteristiche e un vizio di incompetenza da parte del tribunale nazionale federale nel giudicare. Qui c’è un gioco un discorso più ampio dei diritti della Ternana, di giustizia del sistema italiano. Con altre personalità importanti del diritto amministrativo abbiamo sviluppato le ragioni del tribunale federale, in particolar modo sull’eccesso di potere, su quelle che sono le aspettative di una società che aspira al ripescaggio può avere, che non sono sicuramente quelle di fare la voce grossa rispetto a chi è più virtuoso di lei, perchè è questo che si sta verificando e sta facendo il Novara e subito dietro il Catania, società meno virtuose della Ternana, che non è mai stata penalizzata”.

Il Siena e la Pro Vercelli si sono accodate, presentando loro stesse il ricorso: ”Col Siena per adesso siamo un fronte unico, per contenderci il posto ci sarà tempo dopo”, dicono.

 I tempi per l’esito finale però si preannunciano lunghissimi: “L’unica data certa ad oggi – spiegano – è quella del 27 luglio, ovvero quella in cui devono essere consegnate le domande per il ripescaggio. Vedremo ora quante altre società faranno altrettanto. Noi ci auguriamo che la decisione della Corte Federale avvenga al massimo entro i primi di agosto, anche se questo rappresenta un passaggio intermedio. Fermo restando poi le ulteriori possibilità di ricorso, prima di ferragosto dovremmo sapere la decisione finale”. Si va dunque verso un calendario di serie B con le X.

Preso Altobelli. La società nel frattempo ha ufficializzato Daniele Altobelli, centrocampista classe 1993, in prestito dalla Salernitana ma nelle ultime due stagioni 52 partite e 1 gol alla Pro Vercelli e fra B e Lega Pro esperienze a Frosinone ed Ascoli. C’è la anche la disponibilità di Diankhitè a scendere in serie C.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere