CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana, freddo, legni e un rigore sbagliato: cade 2-1 col Sudtirol

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana, freddo, legni e un rigore sbagliato: cade 2-1 col Sudtirol

Emanuele Lombardini
Condividi

SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale (25’st Oneto), Vinetot; Tajt, De Rose, Berardocco, Morosini, Fabbri; Turchetta (22’st Mazzocchi), De Cenco (40’st Costantino).  A disp: Ravaglia, Gentile,  Fabbri, Zanon, Boccalari. All.:Zanetti.
TERNANA (3-5-2): Iannarilli; Hristov, Diakité, Bergamelli (1’st Bifulco); Fazio (41’st Frediani), Furlan (14’st Giraudo), Altobelli, Pobega, Lopez; Vantaggiato, Marilungo.  A disp: Vitali, Gagno, Gasparetto, Callegari, Butic, Cori, Filipponi. All: De Canio
ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna (assistenti: Salvalaglio-Pompei Poentini)
MARCATORI:6’pt Tajt (S), 26’pt Turchetta (S), 25’st Bifulco (T)
NOTE: Temperatura polare, terreno di gioco scivoloso, spettatori 2000 circa. Ammoniti:  Offredi (S), Vinetot (S), Hristov (T). Calci d’angolo 3-9. Recupero: 1’pt 5’st. Al 31’st Vantaggiato (T) manda sul palo un rigore.

BOLZANO– Seconda sconfitta esterna per la Ternana che cade 2-1 a Bolzano contro il Sudtirol. Una partita nata storta, per i tanti infortuni in partenza e proseguita peggio: ai rossoverdi restano i due pali del primo tempo e il rigore sbagliato, ma anche i clamorosi errori difensivi. Diakitè in particolare ha gravi responsabilità sul secondo gol della formazione di casa.

Le scelte. Squadra obbligata per De Canio che fra infortuni e squalifiche è costretto al 3-5-2 con Furlan in campo con una protezione alla mano per una frattura al quarto metacarpo. Vantaggiato e Marilungo davanti, Pobega quinto del centrocampo. In casa Sudtirol recupera Casale che quindi è schierato nella difesa a tre, per il resto tutto confermato rispetto alla vigilia con Fink e Antezza squalificati e quindi Berardocco in campo.

Primo tempo. Pronti, via e il Sudtirol segna subito: dal limite dell’area Tajt pesca il jolly che lascia di stucco Iannarilli. Una rete che cambia i piani della Ternana, costretta improvvisamente ad inseguire. Ci mette un pò la formazione rossoverde per riorganizzarsi e anzi rischia anche il raddoppio della formazione di casa con Turchetta che scappa via sulla sinistra, salta Hristov e calcia in diagonale trovando Iannarilli pronto alla parata.

La Ternana si sveglia e per due volte sfiora il gol: la prima Fazio al 13′, con tiro deviato che finisce sul palo prima di terminare in angolo e la seconda, clamorosa con Vantaggiato al minuto 18: controllo e tiro che si stampa sulla traversa. E’una Ternana baldanzosa, che si spinge in avanti a cercare il palo e proprio su uno di questi sbilanciamenti, in contropiede, subisce il raddoppio locale: Diakitè si addormenta, Turchetta lo salta e indisturbato arriva al tiro con Iannarilli che non può arrivarci.

Al 32′ occasione per Vantaggiato: rovesciata spettacolare, tiro deviato, poi Lopez calcia al volo e deviazione in angolo. Prima della fine, ci prova Pobega, ma il tiro è sbilenco.

Ripresa. Si parte con Bifulco al posto di Bergamelli che si è infortunato sul finire del primo tempo, con De Canio che passa al 4-3-3.  Apre le danze Marilungo, con un diagonale che Offredi para bene. La Ternana prova a spingere sul gas ma le cose migliori arrivano quasi sempre partendo da palla inattiva. I rossoverdi sono tutti in avanti, a tratti sembra di rivedere la squadra dell’anno scorso, che al minimo contropiede rischiava di prendere il gol: al 14′ Offredi vede il collega Iannarilli fuori dai pali e mette lungo per De Cenco, ma il brasiliano si fa pescare in fuorigioco. Poco dopo è di nuovo Turchetta – saltato nuovamente Diakitè-  ad impegnare la squadra di De Canio, che nel frattempo ha inserito anche Giraudo per Furlan. Poi al 16′ ecco anche una buona occasione per le Fere, con Pobega che trova la respinta di Offredi.

Al 25′ punizione dal limite per la Ternana battuta da Lopez che tocca per Vantaggiato, che poi esita troppo e finisce per lanciare il contropiede altoatesino, per fortuna della Ternana  senza esito. Il match sembra spegnersi ma all’improvviso la Ternana accorcia: Vantaggiato mette in mezzo un bel pallone per Bifulco che da due passi non può sbagliare.

Bifulco manda in crisi la difesa del Sudtirol: al 29′ entra in area e Fabbri abbocca alla sua finta, rigore generoso ma meritato per la Ternana; tira Vantaggiato e manda sul palo, poi Offredi smanaccia e sulla ribattuta ancora Vantaggiato manda alto. De canio si gioca anche la carta Frediani, ma non succede niente: rossoverdi sconfitti.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere