CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana fra mercato, ambizioni e Coppa Italia: riparte la rincorsa alla Reggina

Calcio Sport

Ternana fra mercato, ambizioni e Coppa Italia: riparte la rincorsa alla Reggina

Redazione sportiva
Condividi

Luca Leone (foto di Paolo Grassi Calciofere.it)

TERNI – L’anno solare per la Ternana, si è concluso con la visita del patron Bandecchi alla squadra in occasione dell’ultimo allenamento prima della pausa di Capodanno. Poche parole ma chiare: “Dare il massimo in tutte le partite del 2020”. Che tradotto in soldoni vuol dire risalire la china e salire in testa alla classifica. Operazione non facile, visto che la squadra di Gallo parte dal quarto posto e -12 dalla vetta e che la Reggina viaggia a velocità doppia. Intanto bisognerà cominciare col battere il Potenza secondo in classifica alla ripresa il 12 gennaio: un risultato diverso allargherebbe il divario dalla vetta.

Mercato. In tutto questo, domani si apre il calciomercato e il ds Leone dovrà capire come muoversi. Bandecchi, forse preso più dalla rabbia e dalla delusione ha detto che non farà mercato e che nessuno è in vendita perchè ha fiducia nel gruppo. In realtà movimenti ce ne saranno, anche perchè sono possibili occasioni ‘a saldo’ per le vicende di Catania (in smobilitazione) e Rieti (svincolati parecchi elementi).

Certezze, per ora nessuna. Le mosse più probabili sembrano le cessioni in prestito – per consentire loro di giocare con continuità – dei giovani Niosi e Onesti, quelle di Diakitè (impiegato solo in due spezzoni) e Repossi (mai utilizzato anche per via dell’infortunio) e il probabile scambio in porta Iannarilli-Vitali con la Viterbese che restituirebbe l’estremo difensore di Alatri al campo dopo essere stato di fatto ‘retrocesso’  a terzo portiere. Il giovane di Avigliano, ceduto a settembre ai laziali, in caso di ritorno sarebbe costretto a restare a Terni, perchè ha già indossato due maglie in questa stagione. Motivo per cui non arriverà in attacco Montalto.

Uno per reparto. L’ipotesi più probabile, al momento, è quella di una uscita e quindi un ingresso per reparto, con le eccezioni di cui abbiamo detto sopra. In difesa, Bergamelli, sin qui poco utilizzato, potrebbe restare se non arriveranno alternative  valide: per Zanchi, ex Rieti c’è la fila, mentre Calapai del Catania è un terzino ed eventualmente andrebbe a prendere il posto di Celli ormai diventato centrale a tutti gli effetti. A centrocampo l’urgenza è il trequartista di ruolo e il sacrificato sarebbe Furlan, sin qui adattato – ma poco incisivo – ed invece quasi mai utilizzato nel suo ruolo naturale, quello di esterno, poco funzionale al gioco di Gallo.

Davanti, è il vero rebus: serve come il pane uno che la butti dentro con continuità. Sul taccuino il ds Leone ha parecchi nomi. Caturano dell’Entella è il primo della lista, ma non è facile che il giocatore scenda di categoria, così come anche Pettinari. L’ex Rieti Marcheggiani, svincolato è ad un passo dalla Samb e così ora gli obiettivi sono Fella del Monopoli e Vazquez della Virtus Francavilla. In uscita Torromino, zero gol in questa prima metà di campionato.

Coppa Italia. Dopo Potenza, la Ternana ospiterà il 19 il Rende e il 22 il Rieti nel recupero della prima di campionato, poi andrà a Monopoli e tre giorni dopo giocherà col Catania l’andata della semifinale di coppa Italia. Sarà un gennaio di fuoco, dal quale passerà la stagione rossoverde.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere