CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana Femminile, rimonta spettacolo al PalaDivittorio contro Real Statte

Terni Sport Altri

Ternana Femminile, rimonta spettacolo al PalaDivittorio contro Real Statte

Redazione sportiva
Condividi

TERNANA U. FEMMINILE-ITALCAVE REAL STATTE 6-4 

TERNANA U. FEMMINILE : Mascia, Renatinha, Bianchi, Brandolini, Valeria, Coppari, Neka, Jessica, Torelli, Bisognin, Lorenzoni, Trumino. All. Shindler

ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Ion, Duco, Pereira, Pegue, Russo, Marangione, Maione, Oliveira, Pordenoni. All. Marzella

ARBITRI: Alex Iannuzzi (Roma 1), Alessandro Ribaudo (Roma 2) CRONO: Alessandro Coppo Fongoli (Terni)

MARCATRICI: 3’14” p.t. Valeria (T), 5’09” Pegue (S), 4’14” s.t. Duco (S), 6’25” Duco (S), 8’46” Neka (T), 9’41” Pereira (S), 15′ Bisognin (T), 16’21” Coppari (T), 17’38” Renatinha (T), 19’19” Renatinha (T)

NOTE: al 19’53” del p.t. Renatinha (T) calcia a lato un tiro libero. Ammonite: Pegue (S), Oliveira (S)

TERNI – Incredibile rimonta della Ternana che vince 6-4 contro il Real Statte dopo un primo tempo difficile.  In un Pala Di Vittorio dove nonostante il maltempo e l’orario non usuale sfodera il pubblico delle grandi occasioni. Dieci minuti di orologio in silenzio in rispetto della morte del Capitano della Fiorentina, poi l’inferno tra cori e tamburi. Primo tempo con le Ferelle che buttano la palla dentro una sola volta, nonostante le tantissime occasioni e la traversa di Renata insieme al tiro libero di poco fuori battuto a pochi secondi dalla fine.

Secondo tempo da montagne russe: svantaggio Ferelle per 1-3 poi il 2-3 di Capitan Neka che subito dopo la rete toglie sulla linea di porta un gol già fatto delle tarantine. Il 2-4 delle rossoblu sembrerebbe segnare la fine di una giornata da incubo, invece no. Niente di tutto questo: portiere di movimento Bisognin che fa subito soffrire la squadra pugliese. Dopo due minuti Coppri la butta dentro su assist di Jessika Manieri. È il 3-4 e la Rimonta sembra a un passo. Coach Shindler continua con il portiere di movimento e ha ragione perché subito dopo sarà proprio Bisognin a firmare il 4-4.Poi  Renata Adamatti si inventa un gol in contropiede in coabitazione con Coppari che la lancia in contropiede. Tripudio Di Vittorio e tifosi in visibilio. Le tarantine non mollano mettono anche loro il portiere di movimento e sfiorano il pareggio in due occasioni, sarà però ancora Renata a rubare palla e a chiudere il conto.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere